Regione Piemonte - Artigianato

In questa pagina:

Versioni alternative:

Torna alla home page della Regione Piemonte [1]


Istruzioni per la compilazione delle domande

Modalità

L’impresa (o il consorzio) interessata al riconoscimento di Eccellenza artigiana presenta la domanda di riconoscimento alla CCIAA territorialmente competente utilizzando l’apposita modulistica corredata dalla documentazione richiesta per il settore di riferimento, secondo le indicazioni dei rispettivi disciplinari.

La domanda per il riconoscimento di impresa dell’”Eccellenza artigiana” deve essere compilata in tutte le sue parti in carattere stampatello (domanda e allegati) e sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa.
Deve essere inoltre compilato l’allegato relativo per ogni socio lavorante dell’impresa.
La domanda può essere sottoscritta in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore. Sui dati contenuti nella dichiarazione l'ufficio istruttore si riserva in qualsiasi momento di effettuare verifiche ed accertamenti d’ufficio.

L’impresa può presentare domanda di riconoscimento per più settori, se in possesso dei requisiti previsti dai rispettivi disciplinari, che possono essere consultati sui seguenti siti:
http://www.regione.piemonte.it/artigianato/disciplinari.htm

Requisiti

Ottengono il riconoscimento di “Eccellenza artigiana”:
a) le imprese artigiane, individuali e societarie, regolarmente iscritte nel Registro delle imprese e annotate come artigiane nella sezione speciale, in possesso dei requisiti previsti dai disciplinari di produzione per i vari settori.
b) i consorzi che soddisfano i seguenti requisiti:

  • annotazione con la qualifica di artigiano nella sezione speciale del Registro imprese da almeno 1 anno;
  • adesione al consorzio di imprese artigiane in numero prevalente;
  • presenza della maggioranza delle imprese artigiane aderenti al consorzio con riconoscimento di “Eccellenza artigiana”.

Termine per la presentazione

La domanda deve essere presentata tassativamente dal 1° al 31 marzo e dal 1° al 30 settembre di ogni anno. In caso di invio della domanda via posta, fa fede la data del timbro postale di partenza.

Documentazione da allegare

Alla domanda deve essere allegato:
- curriculum vitae dettagliato dell’imprenditore richiedente.
- documentazione comprovante il possesso dei requisiti previsti dal disciplinare (documentazione fotografica dei prodotti e del laboratorio artigiano, copia di attestazioni di partecipazioni a mostre, riconoscimenti di premi, e altra documentazione ritenuta utile).
In caso di documentazione incompleta l'Ufficio Istruttore ne richiederà l’integrazione.
- Documentazione specifica richiesta per ogni settore (vedi "settori da tutelare)

Costi

La domanda deve essere presentata in marca da bollo da € 16,00.
Inoltre occorre effettuare il pagamento dei diritti di segreteria secondo la tariffa prevista dal D.M. 29 novembre 2004 tabella B, punto 6, pari a € 3,00.

Il pagamento dei diritti di segreteria può essere effettuato:

  • direttamente allo sportello dell'ufficio imprese artigiane al momento della presentazione della domanda
  • con versamento su conto corrente postale secondo le indicazioni riportate di seguito, allegando alla domanda l’attestazione del pagamento e indicando come causale "riconoscimento eccellenza artigiana" :
    • CCIAA Alessandria
      conto corrente n°: 00251157
      intestato a CCIAA Alessandria
      via Vochieri 58 – 15100 Alessandria
    • CCIAA Asti
      conto corrente n°: 00123141
      intestato a CCIAA Asti
      p.zza Medici 8 - 14100 Asti
    • CCIAA Biella
      conto corrente n°: 12511135
      intestato a CCIAA Biella
      via Aldo Moro 15/b – 13900 Biella
    • CCIAA Cuneo
      conto corrente n°: 108126
      intestato a CCIAA Cuneo
      via E. Filiberto 3 – 12100 Cuneo
    • CCIAA Novara
      conto corrente n°: 263285
      intestato a CCIAA Novara
      via Avogadro 4 – 28100 Novara
    • CCIAA Torino
      conto corrente n°: 311100
      intestato a CCIAA Torino
      via San Francesco da Paola 24 – 10123 Torino
    • CCIAA Verbania
      conto corrente n°: 11254281
      intestato a CCIAA Verbania
      Villa Fedora - Strada Statale per il Sempione 4 – 28831 Baveno
    • CCIAA Vercelli
      conto corrente n°: 8284
      intestato a CCIAA Vercelli
      P.zza Risorgimento 12 – 13100 Vercelli

Presentazione della domanda


Consegna allo sportello

La domanda può essere consegnata agli sportelli dell’Ufficio delle imprese artigiane presso le Camere di Commercio (vedi indirizzi riportati di seguito). Può inoltre essere consegnata alle sedi decentrate delle Camere di Commercio.

Invio via PEC

La domanda può essere consegnata agli sportelli dell’Ufficio delle imprese artigiane presso le Camere di Commercio (vedi indirizzi riportati di seguito). Può inoltre essere consegnata alle sedi decentrate delle Camere di Commercio

Invio per posta

La domanda può essere inviata anche via posta con raccomandata con ricevuta di ritorno, allegando l’attestazione del pagamento dei diritti di segreteria. In caso di domanda presentata senza marca da bollo o mancato pagamento dei diritti di segreteria, l'Ufficio Artigianato provvederà a richiederne la regolarizzazione. Ove l’impresa non ottemperi, la domanda di riconoscimento non verrà considerata valida.

Istruttoria

Gli uffici della CCIAA provvedono alla verifica della regolarità formale della domanda e all’accertamento del possesso dei requisiti di esperienza richiesti dai disciplinari.
Entro 15 giorni dal ricevimento, la domanda corredata da tutta la documentazione allegata è trasmessa alla Direzione regionale competente in materia di artigianato per l’esame dei requisiti professionali.
La domanda è esaminata dagli esperti delle Commissioni dei disciplinari.
Qualora la documentazione sia ritenuta incompleta o insufficiente gli uffici regionali richiedono l’integrazione assegnando un termine per la presentazione. Decorso tale termine, la domanda non sarà considerata valida.
Gli uffici regionali organizzano i colloqui o i sopralluoghi in azienda eventualmente previsti dai disciplinari o richiesti dagli esperti.
Al colloquio possono partecipare, oltre al titolare o socio prestatore d’opera, anche gli altri soci prestatori d’opera e i collaboratori familiari che partecipino all’attività dell’azienda.
La mancata partecipazione al colloquio non giustificata viene considerata rinuncia alla domanda.

Conclusione del procedimento

L’esito dell’istruttoria è definito con determinazione dirigenziale, notificata all’impresa interessata e trasmessa agli uffici delle CCIAA per l’annotazione in visura.
 Il termine di conclusione del procedimento è fissato in 60 giorni dalla data di scadenza dei termini per la presentazione delle domande.
Il procedimento si intende concluso con la notifica alla impresa della determinazione dirigenziale.
Decorso il termine di 60 giorni la domanda si intende respinta.

Ricorsi

Avverso le decisioni in merito alla domanda è ammesso ricorso alla CRA - Commissione Regionale per l’Artigianato, via Pisano 6 - 10152 Torino, entro 60 giorni dalla notifica della determinazione adottata dal settore regionale competente, ai sensi dell'art. 29 del Testo Unico sull'artigianato (L.R. 1/2009).

Annotazione in visura

Il riconoscimento dell’Eccellenza è attuato dagli uffici Artigianato delle CCIAA mediante annotazione nella sezione speciale del Registro imprese sulla posizione dell’impresa artigiana.
L’annotazione riporta:

  • riferimento normativo: L.R. 1/2009 e s.m.i.;
  • indicazione degli estremi della determinazione dirigenziale di attribuzione del riconoscimento;
  • attribuzione della denominazione di “Eccellenza artigiana” e autorizzazione all’utilizzo del Marchio;
  • indicazione del settore specifico;
  • indicazione della lavorazione;
  • indicazione dei comparti;
  • ogni altra indicazione ritenuta rilevante dalla determinazione dirigenziale di accoglimento.

Informazioni

  • Uffici imprese artigiane presso Camere di Commercio
  • Regione Piemonte Direzione Attività Produttive Settore Disciplina e Tutela dell’Artigianato
    via Pisano 6 - 10152 Torino
    Tel. 011.4321449
    Fax 011.4325170
    e-mail: artigianato.artistico@regione.piemonte.it
  • Confartigianato Piemonte
    via Andrea Doria 15 - 10123 Torino
    Tel. 011.8127500
    Fax 011.8125775
    e-mail: info@confartigianato.piemonte.it
  • C.N.A Piemonte
    Via Roma, 366 – 10121 Torino
    Tel. 011.5541811
    Fax 011.5541826
    e-mail: info@cnapiemonte.it
  • CasaArtigiani Piemonte
    Via Santa Teresa, 19 – 10121 Torino
    Tel. 011.5648811
    Fax 011.5629054
    e-mail: segreteria@artigianitorino.it
  • Sedi territoriali delle Associazioni di categoria Confartigianato – CNA – Casartigiani Piemonte

Sedi degli uffici Artigianato presso Camere di Commercio

Sedi decentrate delle Camere di Commercio

  • PROVINCIA di ALESSANDRIA
    CASALE MONFERRATO - Via Roma 197
    Tel. 0142.77915 - Fax 0142.72050
  • PROVINCIA di BIELLA – VERCELLI – NOVARA
    BORGOSESIA - Via Varallo 33
    Tel. 0163.21903 - Fax 0163.26956
  • PROVINCIA di CUNEO
    ALBA -Corso Nino Bixio 58
    Tel. 0173.292550; Fax 0173.292532
    MONDOVI' - Via Quadrone 1
    Tel. 0174.552022 - Fax 0174.552861
    SALUZZO - Via Fiume 9
    Tel. 0175.42084 - Fax 0175.46806
  • PROVINCIA di TORINO
    CIRIE' - Via Andrea D'Oria, 14/6
    Tel. 011 5714000 - Fax 011 5714005
    IVREA - Via Jervis 2
    Tel. 011.5714200 - Fax 011.5714205
    RIVOLI - Fraz. Cascine Vica Via Ferrero 29
    Tel. 011.5714900 – Fax 011.5714905
    SUSA - Corso Trieste 15
    Tel. 011.5714400 Fax 011.5714405
  • PROVINCIA di VERBANIA
    DOMODOSSOLA - Piazza Caduti del 2° Risorgimento
    Tel. 0324.243079 - Fax. 0324.482116
Servizio a cura della Direzione A19000 - Competitività del Sistema regionale - Promozione, sviluppo e disciplina dell’artigianato