Regione Piemonte - Artigianato

In questa pagina:



News in evidenza

archivio news

Giovedì 30 Giugno 2016, alle ore 10.30, presso la Sala Stampa della Regione Piemonte, l’Assessore alle Attività produttive Giuseppina De Santis presenterà i nuovi strumenti multimediali per la promozione dell'artigianato di eccellenza:
Il catalogo digitale delle imprese di eccellenza artigiana
I filmati per la promozione dell'artigianato piemontese
Programma della giornata

Bottega Scuola 3a edizione 2015 - 2016 - SETTORE GELATO: sono aperte le iscrizioni per la presentazione delle candidature delle imprese dell'eccellenza artigiana per la partecipazione alla terza edizione del progetto Bottega scuola riservato al SETTORE GELATO.

Leggi tutto

Sulla base delle economie che si sono rese disponibili a seguito della conclusione delle due precedenti edizioni del progetto Bottega scuola, è possibile aprire un bando finalizzato alla selezione di n. 7 imprese artigiane in possesso del riconoscimento di Eccellenza Artigiana operanti esclusivamente nel settore del GELATO, settore inzialmente escluso dalla selezione avvenuta nel mese di novembre. (DD 148 del 14/03/2016)
Scadenza per la presentazione delle domande: 31/03/2016

Bottega Scuola 3° edizione: al via 222 tirocini

Sono state individuate le 222 imprese artigiane che parteciperanno alla 3° edizione del progetto Bottega scuola con l'attivazione di 222 tirocini.

Leggi tutto

Ecco l'elenco completo delle imprese che attiveranno il progetto "Bottega scuola" 3° edizione (D.D. n. 1015 del del 29/12/2015):
vedi elenco

Le imprese verranno contattate dal soggetto gestore Ecipa Formazione Piemonte per tutti gli aspetti organizzativi relativi all'avvio dell'esperienza formativa- lavorativa.

Per informazioni sull'avvio dei tirocini:
Ecipa Formazione Piemonte
Tel 011 5.199.799 – Fax 011 5.199.701
Mail di riferimento: info@bottegascuolapiemonte.it

PAR FSC 2007- 2013

Estensione al 30/06/2016 della Convenzione tra Regione Piemonte e Organismi di Certificazione per certificazione di prodotti e/o di sistema e/o di personale addetto delle imprese artigiane piemontesi.

Leggi tutto

- con DG.R. n. 26 - 2727 del 29/12/2015, nell’ambito del Programma operativo PAR-FSC 2007/2013,  è stata approvata l'estensione degli interventi agevolativi anche ai contratti di  ottenimento, mantenimento e/o ampliamento delle certificazioni/qualificazioni, non obbligatorie, di prodotto e/o di sistema e/o di personale addetto stipulati nel periodo che va dal  1/01/2016 al 30/06/2016;

- con determinazione dirigenziale n. 1023 del 30/12/2015 (supplemento del Bollettino Ufficiale  n. 2 del 14/01/2016) sono state impegnate le risorse necessarie alla suddetta estensione sul corrispondente capitolo del  bilancio 2016.

Pertanto, ai fini del riconoscimento dei contributi previsti, l’Atto aggiuntivo alla convenzione tra Regione Piemonte ed Enti di certificazione ha valore  anche per i contratti di certificazione (di ottenimento, mantenimento e/o ampliamento) stipulati dall’1/01/2016 al 30/06/2016.

ENTERPRISE EUROPE NETWORK - La Rete Europea per aiutare le PMI a crescere, innovarsi e internazionalizzarsi

La Regione Piemonte da gennaio 2015 è entrata a far parte di  Enterprise Europe Network (EEN), la più grande rete di servizi per aiutare le Piccole e Medie Imprese a migliorare la loro competitività, sviluppare il loro potenziale di innovazione e confrontarsi in una dimensione internazionale.

Leggi tutto

La Regione Piemonte da gennaio 2015, attraverso la  Direzione Competitività del Sistema regionale  e il Gabinetto della Presidenza – Settore affari Internazionali e Cooperazione Decentrata, è entrata a far parte di Enterprise Europe Network (EEN),la più grande rete di servizi per aiutare le Piccole e Medie Imprese a migliorare la loro competitività, sviluppare il loro potenziale di innovazione e confrontarsi in una dimensione internazionale.
Enterprise Europe Network fornisce  assistenza personalizzata alle PMI  (ma anche consorzi e associazioni di imprese, cluster, Istituti di Ricerca, università, istituzioni pubbliche e private) per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici a livello internazionale, favorire l’accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei.
La rete nasce nel 2008, promossa dalla Commissione Europea, ed opera attualmente in oltre 50 Paesi europei ed extraeuropei attraverso:
più di 600 organizzazioni, fra camere di commercio, agenzie regionali di sviluppo, università e centri di ricerca;
più di 5.000 professionisti esperti.
EEN è composta in Italia da 56 partner e include diverse realtà appartenenti a Sistema camerale, Associazioni imprenditoriali, Agenzie di Sviluppo, Centri di Ricerca, Università, Laboratori, Parchi Tecnologici, Autorità locali.

Sono 6 i consorzi Enterprise Europe Network in Italia, la Regione Piemonte aderisce attraverso il Consorzio ALPS, composto da Camera di Commercio di Torino, UnionCamere Piemonte, Confindustria Piemonte, Regione Liguria e UnionCamere Liguria.

Enterprise Europe Network fornisce assistenza personalizzata alle PMI (ma anche consorzi e associazioni di imprese, cluster, Istituti di Ricerca, università, istituzioni pubbliche e private) per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici a livello internazionale, favorire l’accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei.
 In particolare la rete fornisce i seguenti servizi alle imprese:

  •  Informazione e assistenza alle imprese, in particolare PMI, su tematiche comunitarie e di internazionalizzazione e per la partecipazione ai programmi europei;
  • Convegni e seminari
  • Workshop su temi inerenti le imprese e l'internazionalizzazione.
  • Eventi di brokeraggio tecnologico B2B
  • Ricerca partner commerciali , tecnologici  o per la realizzazione di progetti internazionali di ricerca e sviluppo;
  • Risposta ai quesiti presentati dalle imprese sulle tematiche comunitarie (normative, finanziamenti, ecc.);
  • Guide ed altri strumenti informativi per le imprese


Per ulteriori informazioni:
http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/
http://een.ec.europa.eu/

Ammissione al corso/esame per il conseguimento della qualificazione/abilitazione di ACCONCIATORE ED ESTETISTA.

Approvate le linee guida e la nuova modulistica
(DD 493 A19020 del 29 luglio 2015- BU 31 del 06/08/2015)

Mutamenti nella composizione dell'Artigianato-Forme, processi sociali e rappresentazioni

Scarica gratuitamente il nuovo libro "Mutamenti nella composizione dell’artigianato"

Leggi tutto

Un volume che racconta la storia dalle radici dell’artigianato piemontese ai nuovi modi per fare l’artigiano: una vista interessante che scorre fra storia, cultura, economia , trasformazioni sociali e nuovi strumenti digitali e forme associative. Una lettura utile per conoscere quali sono le nuove politiche regionali e le linee guida europee, che nei prossimi anni a venire sosterranno l’artigiano come l’ideatore del nuovo “saper fare”.
L'edizione è a cura di Lucia Barberis e Emiliana Armano-Regione Piemonte Dir Competitività del Sistema regionale, con la collaborazione dell’IRES Piemonte.


Presentazione servizio

La Regione Piemonte intende perseguire l'obiettivo di creare le migliori condizioni possibili per lo sviluppo delle imprese artigianali, elevando la competitivitr del territorio regionale e promuovendo le politiche di tutela del consumatore. L'artigianato rappresenta, non soltanto a livello piemontese, il settore economico piu importante per mantenere e creare nuova occupazione. Promuovere l'artigianato, puntando alla qualificazione delle produzioni, al miglioramento qualitativo, alla sicurezza dei processi di lavorazione, consente di raggiungere anche altri obiettivi, come la salvaguardia degli utenti finali di qualsiasi processo produttivo e distributivo: i consumatori.

Dal punto di vista legislativo e normativo l’artigianato si basa sul Testo Unico in materia di artigianato (Legge Regionale n. 1 del 14 gennaio 2009).

Con Deliberazione della Giunta Regionale del 28/09/2015 n. 10 - 2143, (B.U. n. 39  del 1 ottobre 20515) è stato approvato il Documento triennale di indirizzi 2015 – 2017 in materia di artigianato. Il documento individua le priorità per l'attuazione della legge, con riferimento agli obiettivi, agli strumenti e alle tipologie di intervento nonché all'impiego delle risorse stanziate nel bilancio regionale.