Regione Piemonte - Artigianato

In questa pagina:



News in evidenza

archivio news

Bando Voucher E-commerce 2017-2018
12 gennaio 2018 - E' stato approvato il bando per la concessione di contributi a sostegno delle imprese artigiane piemontesi per la realizzazione e gestione di vetrine elettroniche di e-commerce su piattaforme internazionali. Termini di presentazione delle domande: 2 gennaio 2019 -28 febbraio 2019.
(B.U.R. n. 02 del 11/01/2018 - D.D. n. 665 del 15/12/2017).

Leggi tutto

Il bando è finalizzato ad agevolare e facilitare l’ingresso delle imprese artigiane piemontesi in piattaforme di e-commerce operanti a livello internazionale.


Chi può partecipare
Possono partecipare al bando le imprese artigiane piemontesi che al momento della presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:
1) annotazione della qualifica di impresa artigiana nel registro imprese delle CCIAA del Piemonte con sede operativa attiva in Piemonte;
2) svolgano attività prevalente (codice ATECO 2007) in tutti i settori ammessi dal regolamento “De minimis” e non rientranti pertanto nelle attività economiche escluse o ammesse con le limitazioni in base al Regolamento (CE) n. 1407/2013 “De minimis”;
3) non siano soggette a procedure concorsuali e non siano in stato di insolvenza dichiarato secondo la normativa in vigore;
4) siano in regola con i versamenti contributivi e previdenziali (DURC)
5) per tale finalità abbiano sostenuto una spesa nel periodo che va dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2018.
La regolarità del Durc deve permanere in tutte le fasi del procedimento (1) presentazione della domanda, 2) approvazione dell’elenco delle imprese ammesse a contributo 3) liquidazione del contributo stesso).
L’agevolazione in argomento è concessa in regime “de minimis” ai sensi del regolamento (UE) n. 1407/2013.

 

Requisiti piattaforme ammesse
Il contributo è riconosciuto all’impresa artigiana per la creazione e gestione di “vetrine elettroniche” inserite all’interno di piattaforme di e-commerce aventi i seguenti requisiti:

a) operatività estesa a livello almeno europeo;
b) presenza sul mercato on line da almeno 5 anni;


Importo del Voucher
L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto (voucher) fino al 75% della spesa ammissibile sostenuta e comunque, non superiore ad Euro 1.500,00.

La domanda deve essere inoltrata dall’impresa artigiana a far data dal 2 gennaio 2019 al 28 febbraio 2019
La domanda di contributo deve essere inoltrata esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica certificata all’indirizzo di posta elettronica certificata indicato (cioè da PEC a PEC) mediante la compilazione del MODELLO DI DOMANDA con gli allegati e la documentazione richiesti presentati obbligatoriamente mediante invio al seguente indirizzo PEC regionale:
artigianato@cert.regione.piemonte.it


Si prega di leggere attentamente il bando
Bando
Modulo di domanda e Dichiarazione De Minimis


Per eventuali informazioni inviare mail al seguente indirizzo:
infoartigianato@regione.piemonte.it

Bando Voucher Fiere 2017-2018
12 gennaio 2018 E’ stato pubblicato il Bando di concorso per l’attribuzione di contributi alle imprese artigiane piemontesi per la partecipazione a manifestazioni fieristiche ed esposizioni di carattere nazionale o internazionale sul territorio italiano. (B.U.R. n. 02 del 11/01/2018, D.D. n. 666 del 15/12/2017)
Le imprese possono presentare la domanda dal 2 maggio 2018 al 15 ottobre 2018.

Leggi tutto

Il Bando (approvato ai sensi della D.G.R. n. 4-5123 del 5/06/2017 e D.G.R. n. 21-6061 del 07/12/2017) è rivolto a sostenere le imprese artigiane piemontesi in qualità di espositori a manifestazioni fieristiche di carattere nazionale o internazionale comprese nel Calendario 2017-2018 approvato dalla Conferenza delle Regioni sul territorio italiano nel periodo dal 01/10/2017 al 30/09/2018.

Importo del voucher: l’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto (voucher)

  • di importo massimo fino a Euro 1.500,00, e comunque non superiore all’importo della spesa effettivamente sostenuta e documentata, per ogni partecipazione a fiere di carattere internazionale.
  • di importo massimo fino a Euro 800,00, e comunque non superiore all’importo della spesa effettivamente sostenuta e documentata, per ogni partecipazione a fiere di carattere nazionale.

Soggetti beneficiari: Possono presentare domanda le imprese artigiane piemontesi che al momento della partecipazione all’evento abbiano i seguenti requisiti:

  • annotazione della qualifica di impresa artigiana nel registro imprese delle CCIAA del Piemonte con sede operativa attiva in Piemonte;
  • svolgano attività prevalente (codice ATECO 2007) in tutti i settori ammessi dal regolamento de minimis e non rientrante pertanto nelle attività economiche escluse o ammesse con limitazioni in base al Regolamento (CE) n. 1407/2013 “De minimis”.
  • non siano soggette a procedure concorsuali e non siano in stato di insolvenza dichiarato secondo le norme di legge;
  • siano in regola con i versamenti contributivi e previdenziali (DURC)
  • abbiano sostenuto la spesa relativa alla partecipazione a evento fieristico/espositivo indicato nel Calendario approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome nel periodo 01/10/2017 - 30/09/2018.

La regolarità del Durc deve permanere in tutte le fasi del procedimento (1) presentazione della domanda, 2) approvazione dell’elenco delle imprese ammesse a contributo 3) liquidazione del contributo stesso).

L’agevolazione in argomento è concessa in regime “de minimis” ai sensi del regolamento (UE) n. 1407/2013.
Le domande dovranno essere presentate dal 2 maggio 2018 al 15 ottobre 2018 utilizzando il modello di domanda (domanda + dichiarazione de minimis).
La domanda deve essere in bollo.
La domanda va inoltrata esclusivamente da pec a pec, al seguente indirizzo:
artigianato@cert.regione.piemonte.it


INFORMAZIONI:
infoartigianato@regione.piemonte.it
Si prega di leggere attentamente il bando.


BANDO E MODULISTICA

Approvata la Convenzione tra Regione Piemonte e Enti di Certificazione per la concessione di contributi alle imprese artigiane per le certificazioni di sistema e/o di prodotto e/o di personale addetto – annualità 2018/2019.
Elenco Enti convenzionati

Leggi tutto

Con D.D. n. 554 del 6/11/2017 è stato approvato lo schema di convenzione che regola i rapporti tra Organismi di certificazione e Regione Piemonte per la concessione di contributi alle imprese artigiane piemontesi. (B.U. R. n. 46 del16/11/2017 )
L’agevolazione, estesa alle certificazioni/qualificazioni, non obbligatorie, di prodotto e/o di sistema e/o del personale addetto previste da normativa nazionale ed europea, è pari a un contributo a fondo perduto del 50% della spesa sostenuta, fino ad un importo massimo di Euro 1.500,00 per le certificazioni di sistema, di Euro 1.000,00 per le certificazioni di prodotto e di Euro 500,00 per addetto per la certificazione/formazione del personale.
Le spese ammissibili al contributo sono quelle riferite a contratti stipulati tra imprese artigiane e Organismi di certificazione a partire dal 25/09/2017 e fino al 30/09/2019.
Gli Organismi di certificazione sono invitati a comunicare l’adesione alla convenzione utilizzando il modulo allegato all’Avviso che dovrà essere trasmesso entro e non oltre il 24 novembre 2017 al seguente indirizzo pec: artigianato@cert.regione.piemonte.it
La Regione approverà l’elenco degli Organismi di certificazione aderenti alla misura ed invierà ad essi la convenzione, comunicando contestualmente i termini e le modalità per la sottoscrizione.

Allegati
Avviso Pubblico
Schema di convenzione
Modulo di rendicontazione
D.D. n. 554 del 6/112/2017

Approvati i moduli unificati e standardizzati attività artigianali. Con la D.G.R.  n. 16-5652 del 25 settembre 2017 recante “Adeguamento regionale della modulistica unificata e standardizzata in materia di attivita' commerciali e assimilabili, in particolare per alcune attivita' artigianali, approvata in sede di Conferenza  Unificata in data 6 luglio 2017.” è stata adottata la modulistica unificata e standardizzata, integrata con gli specifici adeguamenti regionali, nonché le relative istruzioni operative (allegato  1) sull’utilizzo della nuova modulistica approvata in sede di Conferenza Unificata con l’Accordo del 6 luglio 2017, in materia di attività commerciali (all. 2.a) e assimilate ( all. 2.b ).

Leggi tutto

Istruzioni operative regionali sulla modulistica regionale per le attività commerciali e assimilate (Allegato 1)

Modulo Scheda anagrafica
(La Scheda anagrafica è comune a tutte le attività e costituisce parte integrante di ciascun modulo. La stessa deve essere compilata una sola volta nei casi di SCIA unica, SCIA condizionata, domanda di autorizzazione corredata di altre domande, segnalazioni, comunicazioni e notifiche).

Moduli unificati e standardizzati per le seguenti attività:

Panificio
Segnalazione Certificata di Inizio Attività di Panificazione
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea attività di Panificazione

Tintolavanderie
Segnalazione Certificata di Inizio Attività di Tintolavanderia / Lavanderia self-service a gettoni
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea attivita’ di Tintolavanderia/Lavanderia self-service a gettoni

Autorimesse
Segnalazione Certificata di Inizio Attività per l’esercizio dell’attività di Autorimessa
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea attività di Autorimessa

Autoriparatori
Segnalazione Certificata di Inizio Attività per l’esercizio dell’attività di Autoriparatore
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea per l’esercizio dell’attività di Autoriparatore

Approvati i moduli unificati e standardizzati attività artigianali
Con D.G.R. 19 Giugno 2017, n. 20-5198 recante “Adeguamento regionale della modulistica unificata e standardizzata in materia di attivita' commerciali e assimilabili, in particolare per alcune attivita' artigianali, approvata in sede di Conferenza Unificata con l'Accordo del 4 maggio 2017 è stata adottata la modulistica unificata e standardizzata, integrata con gli specifici adeguamenti regionali in materia di attività commerciali (All.1) e assimilabili, in particolare per alcune attività artigianali (All. 2), nonché le relative istruzioni operative sull’utilizzo della nuova modulistica approvata in sede di Conferenza Unificata con l’Accordo del 4 maggio 2017.

Leggi tutto

Istruzioni operative regionali sulla modulistica regionale per le attività di commercio e somministrazione di alimenti bevande (All. 1) e per le attività Artigianali (All. 2)
Istruzioni Modulistica Acconciatore Estetista
Modulo Scheda anagrafica
(La Scheda anagrafica è comune a tutte le attività e costituisce parte integrante di ciascun modulo. La stessa deve essere compilata una sola volta nei casi di SCIA unica, SCIA condizionata, domanda di autorizzazione corredata di altre domande, segnalazioni, comunicazioni e notifiche).
Moduli unificati e standardizzati per Attività di Acconciatore ed Estetista:
Segnalazione certificata di inizio attività per l’esercizio attività di Acconciatore e/o Estetista
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea attività di Acconciatore e/o Estetista

In rete i nuovi strumenti multimediali per la promozione dell'artigianato piemontese di eccellenza.

Leggi tutto

Promuovere al meglio competenze e professionalità, far conoscere realtà di eccellenza talvolta poco note anche all'interno della stessa regione, raggiungere nuovi mercati e migliorare la competitività delle imprese.

Anche in Piemonte, così come  accade da anni nel resto d'Europa, l’artigiano ha raccolto la sfida del digitale e oggi la Regione, per valorizzare al meglio gli sforzi di innovazione compiuti dal sistema, ha realizzato alcuni nuovi strumenti multimediali che possano far conoscere al meglio gli artigiani e le loro produzioni. L'obiettivo è valorizzare la pluralità delle eccellenze tipiche del territorio: dalla lavorazione del ferro battuto ai metalli comuni, dalla stampa tipografica alla legatoria, dal vetro alla conservazione e restauro dell'edilizia, fino alla produzione alimentare ed enogastonomica.

Un catalogo digitale, un'applicazione per smartphone e due filmati multimediali sono i supporti realizzati  dal Settore Artigianato della Regione Piemonte, attraverso cui fornire una panoramica complessiva delle varie realtà sul mercato.

Il catalogo digitale è pensato come una guida moderna e specifica e, in abbinamento con l'applicazione per smartphone "Il Piemonte fa bene" (scaricabile sui sistemi Apple e Android), punta a facilitare la consultazione sull’offerta artigiana piemontese.  L’idea di fondo è stata quella di fornire all’utente una vetrina virtuale, grazie alla quale poter conoscere le principali caratteristiche dell'azienda, i prodotti a disposizione, nonché il percorso per raggiungere il punto vendita.  In questa promozione dell'artigianato locale sono rappresentate  due anime distinte: da una parte la vocazione artistica, con testimonianze ed eredità da tutelare e salvaguardare, dall’altra gli aspetti innovativi, capaci di coniugare la tradizione con l’ innovazione, con aperture al design e alla cultura contemporanea.
Ci sono poi i due filmati “Sogno” e “Sinfonia artigiana” che raccontano alcune storie piemontesi di eccellenza (dai produttori di costumi per produzioni cinematografiche agli artigiani delle parrucche destinate al teatro) e che danno un quadro vivace delle varie realtà, con particolare riguardo a come le tecniche di automazione stanno coinvolgendo anche le dimensioni più piccole di impresa.

ENTERPRISE EUROPE NETWORK - La Rete Europea per aiutare le PMI a crescere, innovarsi e internazionalizzarsi

La Regione Piemonte da gennaio 2015 è entrata a far parte di  Enterprise Europe Network (EEN), la più grande rete di servizi per aiutare le Piccole e Medie Imprese a migliorare la loro competitività, sviluppare il loro potenziale di innovazione e confrontarsi in una dimensione internazionale.

Leggi tutto

La Regione Piemonte da gennaio 2015, attraverso la  Direzione Competitività del Sistema regionale  e il Gabinetto della Presidenza – Settore affari Internazionali e Cooperazione Decentrata, è entrata a far parte di Enterprise Europe Network (EEN),la più grande rete di servizi per aiutare le Piccole e Medie Imprese a migliorare la loro competitività, sviluppare il loro potenziale di innovazione e confrontarsi in una dimensione internazionale.
Enterprise Europe Network fornisce  assistenza personalizzata alle PMI  (ma anche consorzi e associazioni di imprese, cluster, Istituti di Ricerca, università, istituzioni pubbliche e private) per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici a livello internazionale, favorire l’accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei.
La rete nasce nel 2008, promossa dalla Commissione Europea, ed opera attualmente in oltre 50 Paesi europei ed extraeuropei attraverso:
più di 600 organizzazioni, fra camere di commercio, agenzie regionali di sviluppo, università e centri di ricerca;
più di 5.000 professionisti esperti.
EEN è composta in Italia da 56 partner e include diverse realtà appartenenti a Sistema camerale, Associazioni imprenditoriali, Agenzie di Sviluppo, Centri di Ricerca, Università, Laboratori, Parchi Tecnologici, Autorità locali.

Sono 6 i consorzi Enterprise Europe Network in Italia, la Regione Piemonte aderisce attraverso il Consorzio ALPS, composto da Camera di Commercio di Torino, UnionCamere Piemonte, Confindustria Piemonte, Regione Liguria e UnionCamere Liguria.

Enterprise Europe Network fornisce assistenza personalizzata alle PMI (ma anche consorzi e associazioni di imprese, cluster, Istituti di Ricerca, università, istituzioni pubbliche e private) per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici a livello internazionale, favorire l’accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei.
 In particolare la rete fornisce i seguenti servizi alle imprese:

  •  Informazione e assistenza alle imprese, in particolare PMI, su tematiche comunitarie e di internazionalizzazione e per la partecipazione ai programmi europei;
  • Convegni e seminari
  • Workshop su temi inerenti le imprese e l'internazionalizzazione.
  • Eventi di brokeraggio tecnologico B2B
  • Ricerca partner commerciali , tecnologici  o per la realizzazione di progetti internazionali di ricerca e sviluppo;
  • Risposta ai quesiti presentati dalle imprese sulle tematiche comunitarie (normative, finanziamenti, ecc.);
  • Guide ed altri strumenti informativi per le imprese


Per ulteriori informazioni:
http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/
http://een.ec.europa.eu/

Ammissione al corso/esame per il conseguimento della qualificazione/abilitazione di ACCONCIATORE ED ESTETISTA.

Approvate le linee guida e la nuova modulistica
(DD 493 A19020 del 29 luglio 2015- BU 31 del 06/08/2015)

Mutamenti nella composizione dell'Artigianato-Forme, processi sociali e rappresentazioni

Scarica gratuitamente il nuovo libro "Mutamenti nella composizione dell’artigianato"

Leggi tutto

Un volume che racconta la storia dalle radici dell’artigianato piemontese ai nuovi modi per fare l’artigiano: una vista interessante che scorre fra storia, cultura, economia , trasformazioni sociali e nuovi strumenti digitali e forme associative. Una lettura utile per conoscere quali sono le nuove politiche regionali e le linee guida europee, che nei prossimi anni a venire sosterranno l’artigiano come l’ideatore del nuovo “saper fare”.
L'edizione è a cura di Lucia Barberis e Emiliana Armano-Regione Piemonte Dir Competitività del Sistema regionale, con la collaborazione dell’IRES Piemonte.


Presentazione servizio

La Regione Piemonte intende perseguire l'obiettivo di creare le migliori condizioni possibili per lo sviluppo delle imprese artigianali, elevando la competitivitr del territorio regionale e promuovendo le politiche di tutela del consumatore. L'artigianato rappresenta, non soltanto a livello piemontese, il settore economico piu importante per mantenere e creare nuova occupazione. Promuovere l'artigianato, puntando alla qualificazione delle produzioni, al miglioramento qualitativo, alla sicurezza dei processi di lavorazione, consente di raggiungere anche altri obiettivi, come la salvaguardia degli utenti finali di qualsiasi processo produttivo e distributivo: i consumatori.

Dal punto di vista legislativo e normativo l’artigianato si basa sul Testo Unico in materia di artigianato (Legge Regionale n. 1 del 14 gennaio 2009).

Con Deliberazione della Giunta Regionale del 28/09/2015 n. 10 - 2143, (B.U. n. 39  del 1 ottobre 20515) è stato approvato il Documento triennale di indirizzi 2015 – 2017 in materia di artigianato. Il documento individua le priorità per l'attuazione della legge, con riferimento agli obiettivi, agli strumenti e alle tipologie di intervento nonché all'impiego delle risorse stanziate nel bilancio regionale.