Regione Piemonte - Artigianato

In questa pagina:



archivio news

Presentazione

La Regione Piemonte intende perseguire l'obiettivo di creare le migliori condizioni possibili per lo sviluppo delle imprese artigianali, elevando la competitivitr del territorio regionale e promuovendo le politiche di tutela del consumatore. L'artigianato rappresenta, non soltanto a livello piemontese, il settore economico piu importante per mantenere e creare nuova occupazione. Promuovere l'artigianato, puntando alla qualificazione delle produzioni, al miglioramento qualitativo, alla sicurezza dei processi di lavorazione, consente di raggiungere anche altri obiettivi, come la salvaguardia degli utenti finali di qualsiasi processo produttivo e distributivo: i consumatori.Leggi tutto

Dal punto di vista legislativo e normativo l’artigianato si basa sul Testo Unico in materia di artigianato (Legge Regionale n. 1 del 14 gennaio 2009).

Con Deliberazione della Giunta Regionale del 28/09/2015 n. 10 - 2143, (B.U. n. 39  del 1 ottobre 20515) è stato approvato il Documento triennale di indirizzi 2015 – 2017 in materia di artigianato. Il documento individua le priorità per l'attuazione della legge, con riferimento agli obiettivi, agli strumenti e alle tipologie di intervento nonché all'impiego delle risorse stanziate nel bilancio regionale.

News in evidenza

Bando Voucher E-commerce 2017-2018
12 gennaio 2018 - E' stato approvato il bando per la concessione di contributi a sostegno delle imprese artigiane piemontesi per la realizzazione e gestione di vetrine elettroniche di e-commerce su piattaforme internazionali. Termini di presentazione delle domande: 2 gennaio 2019 -28 febbraio 2019.
(B.U.R. n. 02 del 11/01/2018 - D.D. n. 665 del 15/12/2017).

Vai alla pagina dei bandi

Le imprese artigiane piemontesi ad Artigiano in Fiera 2018-2019 e Restructura 2018-2019.

 3 agosto 2018 - La Giunta regionale con DGR 30-7291 del 30/07/2018  ha approvato il calendario delle manifestazioni strategiche 2018 - 2019 per la promozione delle imprese artigiane sul mercato nazionale ed internazionale. La Regione sostiene la partecipazione delle imprese artigiane piemontesi a: AF Artigiano in fiera Edizione 2018 e 2019 e Restructura – Edizione 2018 e  2019.

Leggi tutto

La Regione Piemonte sostiene la presenza delle aziende artigiane piemontesi a Artigiano in Fiera edizione 2018 e edizione 2019 e Restructura edizione 2018 e edizione 2019 attraverso la concessione di un contributo finalizzato a un abbattimento del costi di partecipazione.

Le imprese artigiane piemontesi potranno partecipare alle manifestazioni usufruendo dei seguenti abbattimenti di costo:

AF ARTIGIANO IN FIERA 2018 E AF ARTIGIANO IN FIERA 2019:
ESPOSITORI NUOVI: Imprese artigiane piemontesi che partecipano per la prima volta alla manifestazione, o che non hanno preso parte alle tre precedenti edizioni:
Abbattimento del costo di
Euro 450,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 6 mq lineare
Euro 750,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 9 mq lineare
Euro 1.200,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 12 mq lineare o metratura superiore

ESPOSITORI STORICI: imprese artigiane piemontesi con almeno una partecipazione alla manifestazione negli ultimi tre anni:
Abbattimento del costo di
Euro 650,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 9 mq lineare
Euro 900,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 12 mq lineare o metratura superiore

RESTRUCTURA 2018 E RESTRUCTURA 2019:
ESPOSITORI NUOVI: Imprese artigiane piemontesi che partecipano per la prima volta alla manifestazione, o che non hanno preso parte alle tre precedenti edizioni:
Abbattimento del costo di Euro 1.350,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 12 mq o metratura superiore
ESPOSITORI STORICI: imprese artigiane piemontesi con almeno una partecipazione alla manifestazione negli ultimi tre anni
Abbattimento del costo di Euro 1.200,00 (oneri fiscali esclusi) per stand di 12 mq o metratura superiore
Potranno partecipare ai bandi per usufruire dell’abbattimento dei costi per la partecipazione alle manifestazioni previste per gli anni 2018 e 2019 le imprese artigiane piemontesi che al momento della presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:
1) annotazione della qualifica di impresa artigiana nel registro imprese delle CCIAA del Piemonte con sede operativa attiva in Piemonte;
2) svolgano attività prevalente (codice ATECO 2007) in tutti i settori ammessi dal regolamento “De minimis” e non rientranti pertanto nelle attività economiche escluse o ammesse con le limitazioni in base al Regolamento (CE) n. 1407/2013 “De minimis”;
3) non siano soggette a procedure concorsuali e non siano in stato di insolvenza dichiarato secondo la normativa in vigore;
4) siano in regola con i versamenti contributivi e previdenziali (DURC).

Ulteriori requisiti:

per la partecipazione ad AF 2018 e AF 2019, l’impresa deve risultare in regola con i versamenti dovuti a norma di legge alle Camere di commercio

Nel mese di  settembre verranno aperti i bandi per la presentazione delle domande di partecipazione alle manifestazioni indicate.

Approvati i moduli unificati e standardizzati in materia di attività commerciali e assimilabili

19 aprile 2018 - Con D.G.R. 29 Marzo 2018, n. 13-6679" Recepimento regionale della modulistica unificata e standardizzata in materia di attivita' commerciali e assimilabili, comprensive di alcune attivita' artigianali, approvata in sede di Conferenza Unificata con l'Accordo del 22 febbraio 2018." sono stati approvati i moduli unificati e standardizzati in materia di attività commerciali e assimilabili.

Leggi tutto

Modulistica unificata e standardizzata

I moduli unificati e standardizzati per le attività artigianali sono i seguenti:

Contributi alle imprese artigiane piemontesi per le certificazioni di sistema e/o di prodotto e/o di personale addetto
Le imprese, iscritte nel registro imprese delle C.C.I.A.A.del Piemonte con la qualifica di “Impresa artigiana”, possono rivolgersi ad uno degli enti certificatori convenzionati per ottenere uno sconto fino al 50% della spesa sostenuta, al netto dell’IVA.

Vai alla pagina dei bandi

Approvati i moduli unificati e standardizzati attivitÓ artigianali.

Con la D.G.R.  n. 16-5652 del 25 settembre 2017 recante “Adeguamento regionale della modulistica unificata e standardizzata in materia di attivita' commerciali e assimilabili, in particolare per alcune attivita' artigianali, approvata in sede di Conferenza  Unificata in data 6 luglio 2017.” è stata adottata la modulistica unificata e standardizzata, integrata con gli specifici adeguamenti regionali, nonché le relative istruzioni operative (allegato  1) sull’utilizzo della nuova modulistica approvata in sede di Conferenza Unificata con l’Accordo del 6 luglio 2017, in materia di attività commerciali (all. 2.a) e assimilate ( all. 2.b ).

Leggi tutto

Istruzioni operative regionali sulla modulistica regionale per le attività commerciali e assimilate (Allegato 1)

Modulo Scheda anagrafica
(La Scheda anagrafica è comune a tutte le attività e costituisce parte integrante di ciascun modulo. La stessa deve essere compilata una sola volta nei casi di SCIA unica, SCIA condizionata, domanda di autorizzazione corredata di altre domande, segnalazioni, comunicazioni e notifiche).

Moduli unificati e standardizzati per le seguenti attività:

Panificio
Segnalazione Certificata di Inizio Attività di Panificazione
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea attività di Panificazione

Tintolavanderie
Segnalazione Certificata di Inizio Attività di Tintolavanderia / Lavanderia self-service a gettoni
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea attivita’ di Tintolavanderia/Lavanderia self-service a gettoni

Autorimesse
Segnalazione Certificata di Inizio Attività per l’esercizio dell’attività di Autorimessa
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea attività di Autorimessa

Autoriparatori
Segnalazione Certificata di Inizio Attività per l’esercizio dell’attività di Autoriparatore
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea per l’esercizio dell’attività di Autoriparatore

Approvati i moduli unificati e standardizzati attivitÓ artigianali
Con D.G.R. 19 Giugno 2017, n. 20-5198 recante “Adeguamento regionale della modulistica unificata e standardizzata in materia di attivita' commerciali e assimilabili, in particolare per alcune attivita' artigianali, approvata in sede di Conferenza Unificata con l'Accordo del 4 maggio 2017 è stata adottata la modulistica unificata e standardizzata, integrata con gli specifici adeguamenti regionali in materia di attività commerciali (All.1) e assimilabili, in particolare per alcune attività artigianali (All. 2), nonché le relative istruzioni operative sull’utilizzo della nuova modulistica approvata in sede di Conferenza Unificata con l’Accordo del 4 maggio 2017.

Leggi tutto

Istruzioni operative regionali sulla modulistica regionale per le attività di commercio e somministrazione di alimenti bevande (All. 1) e per le attività Artigianali (All. 2)
Istruzioni Modulistica Acconciatore Estetista
Modulo Scheda anagrafica
(La Scheda anagrafica è comune a tutte le attività e costituisce parte integrante di ciascun modulo. La stessa deve essere compilata una sola volta nei casi di SCIA unica, SCIA condizionata, domanda di autorizzazione corredata di altre domande, segnalazioni, comunicazioni e notifiche).
Moduli unificati e standardizzati per Attività di Acconciatore ed Estetista:
Segnalazione certificata di inizio attività per l’esercizio attività di Acconciatore e/o Estetista
Comunicazione di cessazione o sospensione temporanea attività di Acconciatore e/o Estetista