Regione Piemonte - Ambiente - Valutazioni ambientali

In questa pagina:



Tematiche ambiente

banner

Valutazioni ambientali

"La Regione Piemonte informa i propri processi decisionali e le diverse politiche di settore ai principi di salvaguardia, tutela e miglioramento della qualità dell'ambiente e della qualità della vita.

La Regione Piemonte assume l'approccio della valutazione preventiva ed integrata degli effetti diretti ed indiretti sull'ambiente nello svolgimento delle attività normative, pianificatorie, programmatorie ed amministrative di propria competenza e ne promuove l'adozione da parte degli enti locali territoriali nell'esercizio delle rispettive funzioni amministrative e di pianificazione."
(legge regionale 14 dicembre 1998, n. 40, art. 1)

Progetti, piani e programmi in corso di valutazione

Documentazione completa inerente progetti, piani e programmi attualmente sottoposti a procedura di VIA o di VAS di competenza regionale e statale.

Modalità di presentazione delle istanze per i procedimenti di VIA di competenza regionale

Dal 15 aprile 2015 le istanze relative ai procedimenti di VIA di competenza regionale potranno essere presentate unicamente attraverso il servizio digitale disponibile alla pagina di Sistema Piemonte sezione “Ambiente e energia – Valutazioni e adempimenti ambientali”, fatti salvi i casi di particolari difficoltà di ordine tecnico di cui all’articolo 23, comma 3, del d.lgs. 152/2006 (D.G.R. n. 28-1226 del 23 marzo 2015, pubblicata sul Suppl. n. 2 al B.U.R. n. 13 del 2 aprile 2015).
Il servizio consente ai soggetti proponenti di predisporre e presentare, in modalità telematica, le istanze di VIA di competenza regionale di cui alla l.r. 40/1998 e al d.lgs. 152/2006, allegando la documentazione progettuale richiesta, previo accreditamento al sistema.
La documentazione tecnica e i principali dati amministrativi relativi al progetto saranno disponibili dal servizio di consultazione alla pagina

Informazioni ambientali

I dati e le informazioni ambientali utili alla predisposizione degli elaborati tecnici relativi ai procedimenti di VAS e VIA sono disponibili alla pagina http://www.regione.piemonte.it/ambiente/servizi, sul GeoPortale Piemonte e su Sistema Piemonte

In evidenza

Il 19 gennaio 2017 è stata approvata la D.D. n. 31 Aggiornamento del documento tecnico di indirizzo "Contenuti del Rapporto Ambientale per la pianificazione locale" il cui allegato contiene indicazioni operative destinate ai soggetti proponenti per la definizione dei contenuti del Rapporto Ambientale anche al fine direndere il più possibile omogenei e adeguati i processi di valutazione ambientale degli strumenti urbanistici.

Il 29 febbraio 2016 è stata approvata la DGR n. 25-2977 “Disposizioni per l’integrazione della procedura di valutazione ambientale strategica nei procedimenti di pianificazione territoriale e urbanistica, ai sensi della legge regionale 5 dicembre 1977, n. 56 (Tutela ed uso del suolo)”, il cui Allegato I contiene indirizzi specifici per la pianificazione territoriale e urbanistica, e il cui Allegato II fornisce indicazioni per la redazione del documento tecnico di verifica di assoggettabilità per gli strumenti urbanistici esecutivi.

Elenco delle banche dati statali e regionali da utilizzare come riferimento per ciascuno dei criteri localizzativi elencati al paragrafo 4.3 delle Linee guida per la verifica di assoggettabilità, di cui al DM 52/2015, pubblicato sulla G.U. n. 84 dell’11 aprile 2015.

Leggi tutto

Il 30 aprile 2015, è stata pubblicata sul Supplemento al Bollettino Ufficiale n. 17 la Circolare del Presidente della Giunta regionale 27.04.2015, n. 3/AMB, inerente l’applicazione delle disposizioni regionali in materia di VIA in relazione a quanto disposto dal DM 52/2015, inerente: “Linee guida per la verifica di assoggettabilità”, il cui testo è scaricabile al seguente indirizzo internet:
http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/04/11/15A02720/sg
Al fine di agevolare i proponenti nella localizzazione delle aree del territorio regionale, individuate come sensibili a seguito dell’applicazione dei criteri specifici delle Linee guida ministeriali, si fornisce un elenco delle banche dati statali e regionali da utilizzare come riferimento per ciascuno dei criteri localizzativi elencati al paragrafo 4.3. delle Linee guida per la verifica di assoggettabilità.