Regione Piemonte - Ambiente

In questa pagina:



Tematiche ambiente

banner

Educazione alla sostenibilità ambientale

Che cos’è

Le varie attività che la Regione Piemonte ha sviluppato e sostenuto negli ultimi anni in materia di informazione, formazione ed educazione alla sostenibilità ambientale, oggi declinata come Green Education, hanno contribuito ad incardinare l’educazione ambientale nelle politiche ambientali, quale strumento di supporto finalizzato a favorire processi partecipativi, sviluppare capacità critiche e di riflessione, ampliare la conoscenza, promuovere un cambiamento responsabile dei comportamenti e degli stili di vita, a creare una maggiore e più profonda “cultura della sostenibilità” sul territorio piemontese.
Le sempre più strette relazioni tra ambiente, società ed economia hanno infatti determinato negli ultimi anni un lavoro di riorientamento e di rinnovamento dei contenuti della materia verso la sostenibilità ambientale e la Green Economy, considerando quest’ultima come uno strumento concreto in grado di ripensare l’attuale modello di sviluppo economico e di ridefinire la relazione tra diversi attori (cittadini, istituzioni, imprese).
In sintesi, le piste di lavoro attivate, che si configurano come “work in progress”, sono composte da azioni mirate a risultati di breve termine e sono finalizzate ad individuare percorsi di lavoro e nuove relazioni di area vasta regionale coerentemente con quanto indicato  dagli indirizzi di “Europa 2020: una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva” diretti al passaggio verso un’economia più sostenibile – green e clean economy – con influenza sul mercato del lavoro.
In quest’ottica si è avviato un percorso che connette l’innovazione e lo sviluppo “green” con l’educazione e la formazione dei giovani, consapevole dell’intreccio tra costruzione di una nuova cultura e necessità di competenze e conoscenze coerenti con la trasformazione sociale ed economica.

Protocollo d’Intesa “La regione Piemonte per la Green Education”

Premio Incubatori di Green Education 2016

La Regione Piemonte, in collaborazione con la Città metropolitana di Torino, il MIUR – Ufficio Scolastico del Piemonte e il MIBACT – Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Torino, ha promosso la prima edizione del Premio “Incubatori di Green Education 2016”.
Il Premio, destinato a tutte le Scuole del Piemonte, si propone di raccogliere e promuovere esperienze didattiche, premiare la qualità dei percorsi e offrire premi che siano di supporto alle scuole per le loro attività, valorizzando esperienze rilevanti in diversi campi (industriale, agricolo, culturale, edilizio e urbanistico) ed è strutturato in due differenti aree di concorso:

  • L’IMPRENDITORIALITÀ È GREEN - destinato alle Scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie di tutti gli indirizzi scolastici del Piemonte.
  • IL PAESAGGIO VIEN CAMMINANDO - Scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado del territorio afferente alla Città metropolitana di Torino.

Moduli schede di rendicontazione dei progetti

    Seguici su FacebookSeguici su Facebook

    per info: premio.greeneducation@regione.piemonte.it

    Precisazioni in merito a richieste pervenute dalle scuole

    • Alla domanda se è possibile aderire da parte di gruppi interclasse si risponde che, essendo il Premio "L'imprenditorialità è green" rivolto anche a gruppi e sottogruppi, oltre che a classi, anche per il Premo "Il Paesaggio vien Camminando" l'organizzazione interna del lavoro educativo è in capo ai singoli insegnanti che metteranno a disposizione, lavorando in modo trasversale, le ore di lavoro che necessiteranno per la realizzazione del progetto, come classi, gruppi o sottogruppi. Andrà specificato il/i gruppo/i classe interessato/i al paradigma educativo comune.
      Ciascun gruppo, sottogruppo interclasse, o classe, dovrà lavorare sul progetto suddividendolo in parti separate così da permettere una valutazione singola e distinta dalle altre. Va da sè che i prodotti elaborati, "conclusivi" o di "processo", come naturale conseguenza, dovranno essere diversi l'uno dall'altro. Si precisa che la partecipazione al Bando dovrà avvenire per classe o gruppo interclasse/sottogruppo con ampiezza numerica pari, comunque, a quella di una classe.
    • Un'analoga domanda ha riguardato la possibilità di aderire da parte di gruppi "pedibus" che raccolgono allievi di classi diverse. La risposta è sì, ma dovrà sempre essere specificato almeno un insegnante referente di progetto poichè l'organizzazione del pedibus talvolta è prerogativa di gruppi di genitori e non di insegnanti.

Eventi

Firma protocollo d’Intesa “La Regione Piemonte per la Green Education”
Il 7 dicembre scorso nella sala Viglione di Palazzo Lascaris a Torino è stato firmato il Protocollo d’intesa “La regione Piemonte per la green education con l’obiettivo di favorire il processo di cambiamento culturale e di competenze delle nuove generazioni verso i principi della green economy e dell’economia circolare, dando avvio a nuovi percorsi di sviluppo e inserimento nel mondo del lavoro basati sulla sostenibilità ambientale. Il documento, firmato da 26 soggetti pubblici e privati, resta aperto anche a successive sottoscrizioni.
Attraverso il Protocollo si intende consolidare una vera e propria comunità con l’obiettivo di sviluppare un impegno compatto e coeso per analizzare e affrontare le principali connessioni tra l’educazione e diversi temi salienti della società contemporanea, come l’etica ambientale, la comunicazione e l’informazione, la formazione, la responsabilità sociale delle imprese e del mondo del lavoro, il consumo e gli stili di vita.
Tra le prime azioni del Protocollo, nella stessa giornata, si è dato annuncio e avvio al premio Incubatori di Green Education, dedicato a tutte le scuole di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di 2° grado, al fine di valorizzare e stimolare percorsi didattici in generale sui temi della sostenibilità. La Regione Piemonte ne è promotrice insieme al Miur, al Mibact e alla Città Metropolitana di Torino.

Torino, 07.09.2016 - Settima Conferenza Regionale della Scuola 2016: “EDUCARE ISTRUENDO: ci vuole un villaggio...”
Il progetto Green economy fuori dalla nicchia  della Regione Piemonte è stato presentato in occasione della Settima Conferenza Regionale della Scuola 2016. E’ stata l’occasione per evidenziare, coerentemente al tema della conferenza, la filosofia educativa del progetto, che ha l’obiettivo di connettere l’innovazione e lo sviluppo “green” con l’educazione e la formazione dei giovani, creando, in diversi contesti della nostra Regione, reti di soggetti, ognuno con un proprio ruolo, e progetti potenzialmente innovativi. Sono intervenuti, in rappresentanza del progetto, Elena Porro del settore “Progettazione Strategica e Green Economy” della Regione Piemonte e Claudia Galetto, Responsabile Area “Innovazione, sviluppo e promozione” Pracatinat.

Novello, 22.05.2016 - Il progetto regionale di “Green Education” a CIRCONOMIA.
Tra il 20 e il 22 maggio si è svolto, ad Alba, Fossano e Novello, CIRCONOMIA, Festival dell’economia circolare, pensato per “mettere in mostra” le idee, le discussioni, le economie, le buone pratiche imprenditoriali e amministrative, i cambiamenti sociali e culturali che hanno in comune l’attenzione al paradigma ecologico, al tema del rapporto tra l’agire umano e la salute degli ecosistemi.
Tra i tanti eventi e dibattiti ha trovato spazio anche il progetto regionale di “Green Education”, raccontato dall’Assessore Alberto Valmaggia e da Jacopo Chiara  in occasione di una tavola rotonda a Novello il 22.05.

Torino, 13.05.2016 - Salone del Libro 2016: si parla di GREEN EDUCATION & GREEN ECONOMY.
In occasione dell’ultimo Salone del Libro, il 13 maggio 2016, è stata presentata la strategia di  Green Education della Regione Piemonte nel dibattito “Green Education e Green Economy: precorsi innovativi dalla scuola primaria alla superiore”, organizzato dal MIUR Direzione regionale del Piemonte. Sono intervenuti: il Dirigente del settore “Progettazione Strategica e Green Economy” della Regione Piemonte Jacopo Chiara; Claudia Galetto, Responsabile Area “Innovazione, sviluppo e promozione” Pracatinat; Michelangelo Blazina e Luciana Zampolli del MIUR. E’ stata l’occasione per esplorare le buone pratiche delle scuole della nostra Regione, anche attraverso la diretta testimonianza dei protagonisti dei progetti (IIS BUNIVA di Pinerolo e Scuola primaria C.I. Giulio di san Giorgio Canavese).

Torino IFLA 2016 - 19 aprile: Convegno e workshop a Villa della Regina

Convegno - Paesaggio e governance in Piemonte tra conservazione e innovazione

Workshop - Paesaggi naturali e culturali: nuove opportunità per la green economy

Promuovere azioni volte alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale, storico-culturale e paesaggistico, in coerenza con i principi costituzionali, rappresenta una delle priorità della Regione Piemonte.
Questo patrimonio, diffuso in tutta la Regione, oltre ad essere oggetto di tutela può contribuire a creare modelli di sviluppo economico locale?
La Regione Piemonte vuole offrire una risposta concreta proponendo al territorio piemontese il Protocollo d’Intesa “La Regione Piemonte per la Green Education” che persegue l’obiettivo, tra gli altri, di individuare nuove opportunità di lavoro “green” e di sostenere nuove professionalità.
Il Workshop si pone la finalità, attraverso il dibattito con i principali attori del territorio in materia di paesaggio e beni culturali, di: condividere i contenuti e le finalità del Protocollo, creare i presupposti per progettare in rete nuovi modelli di sviluppo, individuare le esperienze imprenditoriali green di successo che si sono sviluppate grazie al paesaggio, immaginare nuove attività economiche che possono svilupparsi nel territorio dove sono localizzati i beni paesaggisitici, raccogliere proposte di attività  finalizzate all’attuazione del Protocollo.

 

Roma, 04.03.2016 - “Green economy fuori dalla nicchia” all’incontro “La Green Economy: l’economia del nostro futuro”
Il 4 marzo 2016 a Roma, presso la Biblioteca Nazionale, nell’ambito del Progetto e Concorso Nazionale: “Articolo 9 della Costituzione; Cittadini attivi per il paesaggio e l’ambiente”, il Dirigente del settore “Progettazione Strategica e Green Economy” della Regione Piemonte Jacopo Chiara ha illustrato il progetto regionale di Green Education.
Promotori dell’iniziativa: Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Fondazione Benetton Studi Ricerche e Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo in collaborazione con Senato della Repubblica, Camera dei deputati, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, «Domenica» de «Il Sole 24 Ore», media partner Rai Cultura e Rai Radio3.

Torino, 11.12.2015 - La Regione Piemonte per la Green Education.
L’11 dicembre 2015 la Regione Piemonte ha presentato, in collaborazione con Pracatinat s.c.p.a., il percorso di negoziazione per la costruzione del Protocollo d’Intesa “La Regione Piemonte per la Green Education” . L’Assessore Valmaggia ne ha delineato i contenuti insieme al Direttore della Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio, Stefano e al Dirigente del Settore Progettazione Strategica e Green Economy, Jacopo Chiara. La presenza di Paolo Corbucci (MIUR) e del delegato del Sottosegretario Barbara Degani (Ministero dell’Ambiente) ne hanno avvallato la congruenza nelle strategie nazionali.
Hanno partecipato più di settanta soggetti fra cui Scuole, Associazioni di Categoria, Enti Locali, Imprese, Organismi di ricerca etc che, in diversi ambiti territoriali, stanno sperimentando la  messa in rete di buone pratiche Green.

Attività e Progetti

Il progetto “Green Economy fuori dalla nicchia!”, che risponde agli obiettivi di Europa 2020,  ha l’intento di connettere l’innovazione e lo sviluppo “green” con l’educazione e la formazione dei giovani, creando, in diversi contesti della nostra Regione, reti di soggetti e progetti potenzialmente innovativi.
Ci si prefigge di accrescere la collaborazione tra scuole, imprese e istituzioni a scala locale e regionale per qualificare l’offerta educativa e formativa di tutti gli indirizzi scolastici e avviarla verso ambiti di sviluppo più innovativi nel campo della green economy.
L’obiettivo è quello di favorire l’occupabilità dei giovani e creare cicli virtuosi di innovazione “green” nelle economie e vocazioni dei nostri territori.

Le esperienze dei territori: