Regione Piemonte - Ambiente

In questa pagina:



Tematiche ambiente

banner

Normativa

Normativa comunitaria

  • Direttiva 2009/128/CE
    Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio, che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi
  • Direttiva 2000/60/CE
    Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2000, che istituisce un quadro per l'azione comunitaria in materia di acque.

Normativa statale

  • Legge n. 959 del 27 dicembre 1953
    Norme modificative al testo unico delle leggi sulle acque e sugli impianti elettrici, approvato con regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, riguardanti l'economia montana.
  • Legge n. 7 del 24 gennaio 1977
    Norme per l'aumento del limite tra grandi e piccole derivazioni di acque pubbliche per forza motrice.
  • Legge n. 925 del 22 dicembre 1980
    Nuove norme relative ai sovracanoni in tema di concessioni di derivazioni d'acqua per produzione di forza motrice.
  • Legge n. 136 del 30 aprile 1999
    Norme per il sostegno ed il rilancio dell'edilizia residenziale pubblica e per interventi in materia di opere a carattere ambientale.
  • Legge n. 388 del 23 dicembre 2000
    Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2001).
  • Decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 - Norme in materia ambientale 
    Art. 94 del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 - Disciplina delle aree di salvaguardia delle acque superficiali e sotterranee destinate al consumo umano;
    Art. 95 del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 - Pianificazione del bilancio idrico;
    Art. 96 del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 - Modifiche al regio decreto 11/12/1933, n. 1775;
  • Decreto legislativo 14 agosto 2012 n. 150
    Attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi.

Normativa regionale

Generale

Acque superficiali

  • D.G.R. n. 39-1625 del 23 giugno 2015
    Linee guida in merito alla omogeneizzazione delle modalità di esecuzione dei controlli sugli scarichi industriali e derivanti dai sistemi di collettamento e depurazione delle acque reflue urbane.
  • D.G.R. n. 28-1194 del 16 marzo 2015
    Linee guida per la valutazione e il monitoraggio della compatibilita' ambientale degli impianti idroelettrici con l'ecosistema fluviale.
  • D.G.R. n. 80-1651 del 28 febbraio 2011
    Linee guida per la redazione del programma di rilascio del deflusso minimo vitale ai sensi dell'articolo 7 del regolamento regionale 17 luglio 2007 n. 8/R.

Acque sotterranee

  • D.D. n. 427 del 07 novembre 2016
    Individuazione delle aree ad elevata priorità di finanziamento per interventi sui pozzi profondi ad uso irriguo, ai sensi della D.G.R. n° 40-3620 dell’ 11 luglio 2016.
    Criteri Ambientali.
  • D.D. n. 268 del 21 luglio 2016
    Attuazione del comma 4 dell’articolo 24 delle Norme del Piano di Tutela della Acque. Approvazione della metodologia utilizzata e della delimitazione a scala 1:250.000.
    Allegato 1 – Relazione Illustrativa.
    Allegato 2 – Carta delle aree di ricarica degli acquiferi profondi (formato A0).
  • D.D. n. 229 del 6 giugno 2016
    Aggiornamento della cartografia della base dell’acquifero superficiale alla scala 1:50.000 in località S. Agabio del Comune di Novara ed in limitate porzioni dei comuni limitrofi.
    Allegato 1
    Allegato 2
  • D.D. n. 66 del 03 marzo 2016 (e relativa rettifica con D.D. n. 98 del 23 marzo 2016)
    Approvazione delle "Linee guida regionali per l'installazione e la gestione delle sonde geotermiche.
  • D.D. n.  539 del 03 dicembre 2015
    Approvazione delle "Linee guida per la chiusura e il ricondizionamento dei pozzi" ai sensi del regolamento regionale 29 Luglio 2003, n 10/R e s.m.i. - Allegato E (Adempimenti connessi alla cessazione del prelievo).
  • D.D. n. 900 del 3 dicembre 2012
    Aggiornamento della cartografia della base dell’acquifero superficiale nelle aree di pianura alla scala 1:50.000 e revisione dei parametri numerici relativi ai criteri tecnici orientativi – Legge Regionale 30 aprile 1996 n.22, art.2, comma 7.
    Allegato 1
    Allegato 2
  • D.D. n. 267 del 4 agosto 2011
    Aggiornamento della cartografia della base dell’acquifero superficiale nelle aree di pianura alla scala 1:50.000 e revisione dei criteri tecnici orientativi per quanto riguarda il territorio della Provincia di Cuneo. Adeguamento della cartografia nell'area circostante il lago di cava in località Fontane dei Comuni di Faule (CN) e Pancalieri (TO) - D.G.R. n. 34-11524 del 3 giugno 2009.
    Allegati
  • D.G.R. n. 34-11524 del 3 giugno 2009
    Legge regionale 30 aprile 1996 n. 22, articolo 2, comma 7. Criteri tecnici per l'identificazione della base dell'acquifero superficiale e aggiornamento della cartografia contenuta nelle "Monografie delle macroaree idrogeologiche di riferimento dell'acquifero superficiale" del Piano di Tutela delle Acque, approvato con D.C.R. 117-10731 del 13/03/2007.
    Allegati

Acque destinate al consumo umano

Inquinamento diffuso

Uso delle acque pubbliche

  • D.D. n. 582 del 23 dicembre 2015
    Approvazione della classificazione delle criticità quantitative dei comprensori irrigui piemontesi.
  • Regolamento regionale 9 marzo 2015, n. 2/R
    Abrogazione del regolamento regionale 14 marzo 2014, n. 1/R e revisione della disciplina dei procedimenti di concessione di derivazione di acqua pubblica di cui al regolamento regionale 29 luglio 2003, n. 10/R.
    (Legge regionale 29 dicembre 2000, n. 61)
  • D.G.R. n. 35-6747 del 25 novembre 2013
    Modalita' di invio delle schede relative alle portate ed ai volumi prelevati e restituiti ai sensi dell'articolo 13 del regolamento n. 7/R del 25/06/2007.
    Prima definizione degli obblighi concernenti la misurazione dei prelievi e delle restituzioni di acqua pubblica. Legge regionale 29/12/2000, n. 61
  • D.G.R. n. 80-1651 del 28 febbraio 2011
    Linee guida per la redazione del programma di rilascio del deflusso minimo vitale ai sensi dell'articolo 7 del regolamento regionale 17 luglio 2007 n. 8/R.
  • D.G.R. n. 23–9242 del 21 luglio 2008
    Integrazione alla deliberazione della Giunta Regionale 14 aprile 2008 n. 23-8585 di approvazione delle Linee guida per la verifica del fabbisogno irriguo, la revisione delle concessioni e il calcolo dei riparti in condizioni di magra.
  • D.G.R. n. 23–8585 del 14 aprile 2008
    Linee guida per la verifica del fabbisogno irriguo, la revisione delle concessioni e il calcolo dei riparti in condizioni di magra.
  • Regolamento regionale 17 luglio 2007, n. 8/R
    Disposizioni per la prima attuazione delle norme in materia di deflusso minimo vitale
    Legge regionale 29 dicembre 2000, n. 61
  • Regolamento regionale 29 luglio 2003, n. 10/R
    Disciplina dei procedimenti di concessione di derivazione di acqua pubblica.
    Legge regionale 29 dicembre 2000, n. 6

Canoni per uso delle acque pubbliche

  • Regolamento regionale 30 novembre 2010, n. 19/R
    Modifiche al regolamento regionale 10 ottobre 2005, n. 6/R e ulteriori modifiche all'art. 8 del regolamento regionale 6 dicembre 2004, n. 15/R in materia di canoni regionali per l'uso di acqua pubblica.
    Legge regionale 5 agosto 2002, n. 20.
  • Regolamento regionale 10 ottobre 2005, n. 6/R
    Misura dei canoni regionali per l'uso di acqua pubblica (Legge regionale 5 agosto 2002, n. 20) e modifiche al regolamento regionale 6 dicembre 2004, n. 15/R (Disciplina dei canoni regionali per l'uso di acqua pubblica).
  • Regolamento regionale 6 dicembre 2004, n. 15/R
    Disciplina dei canoni regionali per l'uso di acqua pubblica (Legge regionale 5 agosto 2002, n. 20) e modifiche al regolamento regionale 29 luglio 2003, n. 10/R (Disciplina dei procedimenti di concessione di derivazione di acqua pubblica).

Zone vulnerabili da nitrati di origine agricola

  • In attuazione al Regolamento 10/R sono state approvate le seguenti deliberazioni:
    D.G.R. n. 39- 2768 del 18/10/2011, pubblicata sul B.U.R.  n. 43 del 27/10/2011, definisce per la stagione invernale 2011-2012 il calendario dei periodi di divieto alla distribuzione dei reflui zootecnici in Zona Vulnerabile ai Nitrati.
  • D.G.R. n. 20-8320 del 03/03/2008, pubblicata sul B.U.R. n. 12 del 20/03/2008, con la quale sono stati approvati alcuni elementi di dettaglio per l’attuazione del 10/R, quali una tabella dei limiti massimi di apporto azotato efficiente per le principali colture erbacee e arboree e le indicazioni per la distribuzione di concimi chimici azotati in zone con pendenza.
  • D.G.R. n. 116 – 9440 del 01/08/2008, pubblicata sul Suppl. 2 del 07/08/2008 al B.U.R. n. 32, con la quale è’ stato approvato lo schema del programma di adeguamento delle strutture delle aziende esistenti.
  • D.G.R. n. 63-10873 del 23 febbraio 2009, pubblicata sul B.U.R. n. 9 del 5 marzo 2009, con la quale sono stati integrati i criteri relativi agli impianti di cogenerazione alimentati con biogas da digestione anaerobica di effluenti zootecnici e di scarti derivanti da attività agricola e dal settore agroalimentari per la produzione di energia elettrica e termica.
  • D.G.R. n. 64-10874 del 23 febbraio 2009, pubblicata sul Suppl. ordinario n.1 al B.U.R. n. 8 del 26 febbraio 2009, con la quale sono stabilite le condizioni e le modalità per l'utilizzo agronomico del materiale derivante dal trattamento di digestione anaerobica di materie fecali e altre sostanze naturali provenienti da attività agricola.
  • D.G.R. n. 57−11149 del 30 marzo 2009, n., pubblicata B.U.R. n. 13 del 2 aprile 2009, che detta disposizioni interpretative del Regolamento regionale 29 ottobre 2007, n. 10/R.
  • D.G.R. n. 16-11713 del 6 luglio 2009, pubblicata sul B.U.R. n. 27 del 9 luglio 2009, con la quale sono stati pubblicati i modelli di schede per la registrazione delle operazioni di fertilizzazione e per la registrazione dei materiali in ingresso e in uscita dagli impianti di digestione anaerobica.
  • D.G.R. n. 30 – 12335 del 12 ottobre 2009, pubblicata sul B.U.R.. 43 del 20 ottobre 2009, con la quale vengono fornite indicazioni operative per la redazione del Piano di utilizzazione agronomica (PUA).
  • D.G.R. n. 31-13617 del 22 marzo 2010, pubblicata sul B.U.R. n. 15 del 15 marzo 2010, con la quale sono stati individuati i limiti di accettabilità delle concentrazioni nel suolo di rame e zinco.
  • D.G.R. n. 42-758 del 7 ottobre 2010, pubblicata sul B.U.R. n. 41 del 14 ottobre 2010, con la quale sono state fornite indicazioni alle Province per le attività di controllo.