Regione Piemonte - Ambiente

In questa pagina:

La data corrente
Martedì, 29 Luglio 2014
Versioni alternative:

Torna alla home page della Regione Piemonte [1]


CORONA VERDE - VIDEO CANTIERE PARCO CASCINA BORDINA

È on-line il reportage video che documenta l’avanzamento dei lavori presso il cantiere Parco Cascina Bordina di Settimo Torinese, con le interviste al Direttore dei lavori e al Direttore operativo del progetto. Guarda il video.
Per saperne di più vai alla sezione Corona Verde



Pubblicate le modalità di adesione alle autorizzazioni di carattere generale per le emissioni in atmosfera

Con Determina Dirigenziale del 4 Giugno 2014, n. 187 pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 24 del 12 / 06 / 2014 sono state approvate le modalità di adesione alle autorizzazioni di carattere generale per le emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti in cui sono presenti esclusivamente gli impianti e le attività di cui alla parte II dell'Allegato IV alla parte quinta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 per i quali non sono state adottate le autorizzazioni di carattere generale dalla Regione Piemonte.E' disponibile il servizio digitale per la predisposizione delle istanze sui siti web istituzionali delle Province e sul sito web Sistemapiemonte

Acquisto di autobus ad alimentazione elettrica destinati al trasporto pubblico locale

Con Deliberazione della Giunta Regionale n. 4-7351 del 2 Aprile 2014, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 2 al B.U. n. 15 del 10 aprile 2014, sono stati individuati i criteri per la concessione dei contributi per il miglioramento della qualità dell’aria attraverso interventi di ammodernamento del trasporto pubblico locale.
Il progetto prevede di destinare le risorse statali assegnate alla Regione Piemonte (Euro 13.469.652,37) all’acquisto di autobus ad alimentazione elettrica.
L’iniziativa è destinata alle Aziende che gestiscono il servizio di Trasporto pubblico locale nei Comuni nei quali sia stato rilevato un numero di superamenti del valore limite giornaliero per il PM10 (50μ/m3) maggiore di 35.
Il relativo bando di attuazione, approvato con determinazione dirigenziale n. 158 del 29 aprile 2014 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale n. 19 dell’ 8 maggio 2014.
Le domande dovranno essere presentate a mezzo raccomandata a.r. o corriere o consegna a mano alla Regione Piemonte – Direzione Ambiente – Settore Risanamento Acustico Elettromagnetico e Atmosferico e Grandi Rischi Ambientali – Via Principe Amedeo 17 – 10123 Torino, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del citato bando sul B.U.
Per maggiori informazioni rivolgersi al Settore Risanamento Acustico Elettromagnetico e Atmosferico e Grandi Rischi Ambientali
Tel. 011/4321420 – email: risanamento.atmosferico@regione.piemonte.it

Pubblicato il Piano del Parco nazionale del Gran Paradiso

Con DGR n 22-7558 del 7 maggio 2014, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 1 del Bollettino Ufficiale n. 20 del 15 maggio 2014, la Regione Piemonte ha adottato il Piano del Parco nazionale del Gran Paradiso, avente anche valore di “Piano di gestione” del Sito di importanza comunitaria omonimo, nonché il Piano pluriennale di sviluppo economico e sociale. Analogamente ha fatto la Regione Valla d’Aosta, essendo anch’essa interessata dal territorio del Parco nazionale. Sul BUR, alla pagina: http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2014/20/suppo1/index.htm#PARCHI_E_RISERVE_NATURALI si possono reperire gli allegati del provvedimento, comprese le cartografie del Piano.
Il Piano adottato è immediatamente operante attraverso le norme di salvaguardia, e sarà approvato definitivamente dalle due regioni a seguito dell’iter di pubblicazione, esame delle osservazioni e acquisizione dei pareri delle commissioni regionali previsti dalle norme di settore e dalle leggi urbanistiche per i Piani territoriali.

Bonifiche: indicazioni sull’applicazione della normativa inerente la digitalizzazione e dematerializzazione relativa alla partecipazione regionale al procedimento di bonifica di siti inquinati di competenza comunale (art.242 d.lgs. 152/2006) e modalità di invio della documentazione inerente l’iter amministrativo.

A seguito delle  disposizioni del d.p.c.m. 22 luglio 2011 e del Codice dell’Amministrazione Digitale,  è stata emanata la nota tecnica regionale prot. 6580/DB10.12  del 19 maggio 2014 con la quale si richiede  la  presentazione, ai competenti uffici regionali, di ogni forma di comunicazione inerente il procedimento di bonifica esclusivamente mediante  la  posta elettronica certificata (PEC)

Misure di conservazione per la tutela della Rete natura 2000 del Piemonte

Con la D.G.R. n. 54-7409 del 7/4/2014 (pubblicata sul B.U.R. n. 16 del 17 aprile 2014) sono state approvate, in attuazione dell’art. 40 della legge regionale 29 giugno 2009, n. 19, le “Misure di conservazione per la tutela della Rete natura 2000 del Piemonte”. Tali Misure sono costituite da una serie di disposizioni, articolate in buone pratiche, obblighi e divieti di carattere generale, efficaci per tutti i siti della Rete Natura 2000, unitamente a disposizioni specifiche relative a gruppi di habitat costituenti tipologie ambientali prevalenti presenti in ciascun sito, così come previsto dal D.M. 17 ottobre 2007 e s.m.i., recante “Criteri minimi uniformi per la definizione di misure di conservazione relative a Zone speciali di conservazione (ZSC) e a Zone di protezione speciale (ZPS)”. Le Misure forniscono inoltre indirizzi per la futura redazione delle misure sito-specifiche e dei piani di gestione.

GREEN ECONOMY FUORI DALLA NICCHIA!” L’innovazione e la conoscenza fattori primari dello sviluppo.

WORK SHOP, Pinerolo, 1 aprile 2014
Il progetto, finanziato dalla Regione Piemonte Assessorato all’Ambiente per l’anno 2014, nasce dalla collaborazione tra Pracatinat s.c.p.a., il Liceo G.F. Porporato, I.I.S. M. Buniva e l’ACEA - Industriale Pinerolese e Ambiente – in risposta alla richiesta della Regione Piemonte di produrre, sul territorio, cambiamenti culturali e sviluppo di competenze nel campo della green economy, dando valenza sistemica al rapporto tra la scuola e il mondo del lavoro . L’ambizione è che questo progetto: a) alimenti circuiti virtuosi e ricadute sulle dinamiche di territorio; b) sia la base per costruire opportunità all’interno della programmazione europea e in altri campi di progettualità e sviluppo.
Scarica il programma

Agevolazioni per la realizzazione di interventi di risparmio energetico negli edifici esistenti

il bando prevede la concessione di contributi per interventi di manutenzione e ristrutturazione finalizzati alla riqualificazione energetica di impianti ed edifici esistenti sul territorio piemontese.
Possono accedere al bando i soggetti pubblici e privati proprietari degli edifici (o titolari di diverso diritto reale o di godimento), amministratori condominiali, imprese o società di gestione energetica (ESCO).

Le domande dovranno essere inviate per via telematica a Finpiemonte compilando il modulo reperibile su http://www.finpiemonte.it/attivita/finanziamenti.aspx

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L'ADOZIONE COORDINATA E CONGIUNTA DI MISURE PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA' DELL'ARIA NEL BACINO PADANO

In data 19/12/2013 è stato sottoscritto tra i Ministeri Ambiente, Sviluppo Economico, Trasporti, Agricoltura e Salute e le Regioni e le Province Autonome del bacino padano, un accordo per individuare delle misure atte al miglioramento della qualità dell’aria in tutto il territorio della pianura padana.
L’accordo prevede l’istituzione di tavoli di lavoro su argomenti specifici che entro sei mesi produrranno delle linee guida di cui dovranno tenere conto i piani di qualità dell’aria delle singole Regioni e Province Autonome.

Nuove scadenze per le emissioni degli impianti termici

La Regione ha prorogato dal 1° settembre 2013 al 31 dicembre 2014 il termine entro il quale sarà necessario adeguare gli impianti termici alimentati a metano, gpl e gasolio, oltre a prevedere uno slittamento della deroga relativa al riferimento al valore limite di 120 mg/kWht anziché 80. D.G.R. 2 Agosto 2013, n. 78-6280.

Linee guida regionali su sistemi di termoregolazione e contabilizzazione di calore sugli impianti termici centralizzati

La Regione Piemonte, di concerto con gli Ordini e Collegi professionali e con le diverse associazioni di categoria interessate, ha elaborato un documento contenente delle linee guida tecniche utili per l’esecuzione di una corretta progettazione e installazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione di calore sugli impianti termici centralizzati


Servizio a cura della Direzione 10 Ambiente