I fiumi

Immagine dei fiumi piemontesiIl Piemonte è terra ricca di acqua e, in particolare, l’area metropolitana è zona di confluenza in Po di alcuni dei fiumi e dei torrenti più importanti della nostra regione (Sangone, Dora Riparia, Stura di Lanzo, Orco, Malone, Banna, Tepice, Chisola). Il “sistema delle acque” è arricchito anche dal diffuso reticolo di canali, opera dell’ingegno e della tecnica dell’uomo, che ancora oggi supporta l’agricoltura periurbana.
I fiumi, i torrenti, i canali e in generale tutte le aree umide rappresentano l’unico sistema naturale di reti e collegamenti in un territorio particolarmente frammentato (strade, ferrovie, aree urbane, etc.). Essi costituiscono uno dei principali serbatoi di biodiversità e possono garantire spazi residui di naturalità e servizi ecosistemici a supporto della qualità di vita di tutti i cittadini metropolitani. I paesaggi fluviali rappresentano, con le loro caratteristiche, un elemento fondamentale dell’identità territoriale del Piemonte. I sistemi di acqua costituiscono pertanto un patrimonio inestimabile che va tutelato, riqualificato e valorizzato.
Per migliorare le funzioni di corridoio ecologico dei nostri fiumi, Corona Verde promuove interventi lungo le fasce fluviali che ne possano garantire il consolidamento e nel contempo ne preservino la naturalità, con la ricostruzione della loro struttura ecologica e di habitat adatti alla conservazione della fauna e della vegetazione.
Corona Verde rivolge particolare attenzione anche alla valorizzazione delle zone umide, attraverso la ricostruzione di acquitrini, canneti e boschetti idrofili.
La valorizzazione delle componenti caratterizzanti il “paesaggio del fiume”, anche con la realizzazione di percorsi ciclabili o equestri migliora l’accessibilità e promuove un uso diversificato di questi territori (pesca, attrezzature per il gioco, lo sport e il tempo libero).