Regione Piemonte - Ambiente

In questa pagina:



Tematiche ambiente

banner

Mobilità sostenibile

Il territorio della Regione Piemonte come è noto, è caratterizzato da una forte antropizzazione e da condizioni orografiche e meteoclimatiche particolarmente sfavorevoli, situazione che rende particolarmente impegnativo il raggiungimento degli standards di qualità dell’aria previsti dalla normativa europea e nazionale.
La Regione Piemonte ha pertanto concentrato la propria azione finalizzandola alla riduzione delle emissioni prodotte dal riscaldamento degli edifici dalle attività produttive e dalla mobilità. Con D.G.R. n. 66 – 3859 del 18 settembre 2006, è stato approvato lo Stralcio di Piano per la mobilità che ha come obiettivo il miglioramento delle emissioni di tutti i mezzi di trasporto, la riduzione delle emissioni complessive dovute al traffico mediante la razionalizzazione, fluidificazione e decongestionamento della circolazione, nonché la riduzione dell’utilizzo del mezzo di trasporto individuale. Con tale Stralcio di piano, modificato e aggiornato con D.G.R. n. 57 –4131 del 23 ottobre 2006 e con D.G.R n. 64-6526 del 23 luglio 2007, sono stati approvati i provvedimenti per la limitazione e divieto alla circolazione dei veicoli più inquinanti, utilizzati sia per il trasporto privato che per il trasporto pubblico.

D.G.R. n. 66-3859 del 18 settembre 2006 (pdf 163 KB)
Attuazione della legge regionale 7 aprile 2000, n. 43. Disposizioni per la tutela dell’ambiente in materia di inquinamento atmosferico. Aggiornamento del Piano regionale per il risanamento e la tutela della qualità dell’aria, ex articoli 7, 8 e 9 del Decreto legislativo 4 agosto 1999, n. 351. Stralcio di Piano per la mobilità.

D.G.R. n. 57-4131 del 23 ottobre 2006 (pdf 51 KB)

Precisazioni e chiarimenti sullo Stralcio di Piano per la mobilità in attuazione della l.r. 7 aprile 2000, n. 43 di cui alla D.G.R. 66-3859 del 18 settembre 2006, nonché rimodulazione delle misure di cui ai paragrafi 2.1.2 e 2.1.3 del medesimo e definizione di ulteriori azioni in materia.

DGR n. 64 - 6526 del 23 luglio 2007

Seconda fase di attuazione dello Stralcio di Piano per la mobilità approvato con D.G.R. 66-3859 del 18 settembre 2006, come integrata dalla D.G.R. n. 57-4131 del 23 ottobre 2006.

Al fine di attivare il processo di riduzione delle emissioni dovute alla mobilità sono state approvate diverse misure di incentivazione:

  • Finanziamenti ai Comuni ricompresi nella prima fase di attuazione dello Stralcio di Piano Mobilità per azioni destinate all’incremento dell’utilizzo del trasporto pubblico locale: D.D. 359 del 30 novembre 2006.
  • Finanziamenti ai Comuni per l'estensione al 20% della zone a limitazione totale o parziale del traffico: DGR n. 19 - 6944 del 24 settembre 2007. – DGR 15-12362 del 19 ottobre 2009 – DGR 37-519 del 4 ottobre 2010 - DD n. 29 del 23 ottobre 2007. (pdf 601 KB)
  • Finanziamento alle Province per le azioni di Mobility Management, di informazione e sensibilizzazione sul Piano Stralcio per la mobilità: - DD n. 238 del 28 settembre 2006 - DD n. 253 del 17 settembre 2007. (pdf 500 KB)
  • Bando per il cofinanziamenti ai comuni di sistemi di byke sharing in ambito urbano: DGR n. 35 – 7052 del 8 ottobre 2007 (pdf 49 KB) – DGR n. 11-8045 del 21 gennaio 2008.
  • Finanziamenti per la riduzione delle emissioni di polveri nel trasporto pubblico locale: DGR 31-3125 del 12 giugno 2006 - DGR. n. 48-4065 del 17 ottobre 2006 -D.G.R. n. 32-11522 del 3 giugno 2009 - D.G.R. n. 69-704 del 27 settembre 2010 (pdf 1.926 KB) – DGR 30-2362 del 22 luglio 2011 – DGR 64-3251 del 30 dicembre 2011
  • Incentivazione dell'utilizzo del Trasporto Pubblico Locale per studenti universitari e lavoratori: DGR n. 33 - 7403 del 12 novembre 2007.
  • DD n. 95 del 14 novembre 2007 (pdf 1.008 KB) (incentivazione studenti universitari).
  • DD n. 102 del 15 novembre 2007, (pdf 43 KB) (incentivazione titoli di viaggio per i lavoratori).
  • Bando per il cofinanziamento di titoli di viaggio per i lavoratori D.D. n. 419 del 24/09/2009 e D.D. n. 735 del 18 dicembre 2008
  • D.G.R n. 33-13175 del 1° febbraio 2010 (pdf 13 KB) contributo per acquisto sistemi destinati all’abbattimento articolato fine negli autoveicoli aziendali diesel EURO 2

Bollino blu

Con deliberazione n. 198 - 4400 del 30 luglio 2012: L.r. 43/2000. Soppressione dello Stralcio di Piano 5.1 del Piano regionale per il risanamento e la tutela della qualità dell'aria. Abolizione dell’obbligo di apposizione della vetrofania recante il tipo di omologazione e di carburante del veicolo, in conformità alla normativa statale, è stato soppresso l'obbligo di eseguire controlli delle emissioni diversi da quelli prescritti in sede di revisione obbligatoria periodica dei veicoli. Con la stessa deliberazione, inoltre, è stato rimosso l'obbligo di esporre sul parabrezza la vetrofania con l’indicazione del tipo di omologazione e di carburante dei veicoli.

Incentivazione all'uso del metano e del GPL per l'autotrazione

La Regione Piemonte nell’ambito delle proprie iniziative per raggiungere gli obiettivi di qualità dell’aria definiti dall’U.E. e di riduzione dei gas climalteranti, in attuazione dei principi generali definiti nella legge regionale n. 43 del 7 aprile 2000, ha finanziato un progetto per il potenziamento della rete di vendita di metano per autotrazione, anche al fine di diffondere l’utilizzo di mezzi di trasporto con motorizzazioni a minor impatto ambientale.

Con D.G.R. 11 novembre 2002, n. 67-7675 (pdf 20 KB) sono stati stabiliti i criteri per l’erogazione di contributi ai Comuni per l’attivazione sul territorio di distributori di metano per autotrazione. Le risorse finanziarie pari a € 4.950.000,00 €, stanziati con D.G.R. 22 luglio 2002, n. 65-6727, hanno permesso la realizzazione di circa 30 impianti nei Comuni che hanno proposto l’attivazione dei suddetti distributori sul proprio territorio.

La carta Rete Impianti di distribuzione del Metano (pdf 1.056 KB) mostra la nuova situazione della rete di distribuzione in Piemonte.

Ulteriori informazioni sono reperibili nella sezione Commercio – Distributori di carburanti
http://www.regione.piemonte.it/commercio/carburanti.htm

e nella sezione Tributi regionali per il bollo auto
http://www.regione.piemonte.it/tributi/tassa_automobilistica.htm

Mobilità elettrica

ll tema della mobilità elettrica, per sua natura, è caratterizzato dall’essere estremamente interdisciplinare, in quanto l’evoluzione del settore è guidata da fattori legati ai trasporti, all’ambiente, allo sviluppo industriale ed energetico, alla ricerca.

Leggi tutto