Regione Piemonte - Ambiente

In questa pagina:



Tematiche ambiente

banner

img

Ultimo aggiornamento del 20/2/2017

 

Con l’approvazione del d.lgs 152/2006, che ha recepito in Italia la direttiva europea 2000/60/CE, la pianificazione in materia di risorse idriche superficiali e sotterranee del Piemonte costituisce parte del Piano di Gestione del distretto idrografico del fiume Po (cd PdG Po) e si integra con quella delle altre Regioni del bacino padano attraverso l’azione di coordinamento dell’Autorità di Bacino.
Nel Piano distrettuale, che è redatto a partire dal 2009 per cicli di validità sessennale, vengono quindi riportati anche gli elenchi dei corpi idrici superficiali e sotterranei piemontesi soggetti ad obiettivo ambientale, il loro stato di qualità, le misure necessarie al raggiungimento del buono stato ecologico e chimico e quelle volte ad impedirne il deterioramento, in attuazione delle disposizioni europee e nazionali.
In relazione a quanto premesso, per gli aspetti relativi alla gestione delle acque in Piemonte deve essere fatto riferimento anche al sito seguente

http://pianoacque.adbpo.it/

Restano vigenti le norme del Piano di tutela delle acque (PTA) approvate con Deliberazione di Consiglio n. 117-10731 del 13/03/2007).

Piani di gestione della vegetazione perifluviale

I Piani sono elaborati in attuazione del Piano di Gestione del Distretto idrografico del fiume Po come misure di miglioramento delle condizioni morfologiche della zona ripariale dei corsi d'acqua, e sono redatti con il supporto tecnico dell'IPLA e con la collaborazione della Direzione Opere Pubbliche - Settore Foreste; hanno finalità sia di manutenzione conservativa e riqualificazione della fascia arborea perifluviale sia di mitigazione del rischio idraulico. Questo nuovo strumento rappresenta, infatti, un approccio di pianificazione integrata funzionale agli obiettivi della Direttiva Quadro Acque (2000/60/CE) e della Direttiva Alluvioni (2007/60/CE).

Contengono, in sintesi, l’analisi della copertura vegetazionale delle fasce perifluviali, le informazioni catastali delle proprietà pubbliche e private, l’individuazione degli obiettivi gestionali di intervento (riqualificazione dell’ambiente perifluviale, potenziamento della funzione protettiva delle sponde, mitigazione del rischio idraulico, fruizione), l’indicazione delle priorità e delle modalità di intervento per gli obiettivi previsti (tagli, diradamenti, rimboschimenti), l’individuazione delle aree prioritarie su cui agire.

Con Deliberazione della Giunta Regionale 13 giugno 2016, n. 27-3480, i Piani di gestione della vegetazione perifluviale sono stati inquadrati come strumenti gestionali assimilabili ad un Piano Forestale Aziendale specifico per il contesto fluviale, rafforzandone la valenza programmatoria e di riferimento operativo per interventi da attuare sulla vegetazione perifluviale. Di seguito è possibile visionare e scaricare gli elaborati in formato pdf dei Piani di gestione della vegetazione perifluviale disponibili, anche se non ancora approvati. Ulteriori informazioni e dati cartografici devono essere richiesti contattando il Settore Tutela delle acque all'indirizzo tutela.acque@regione.piemonte.it

 

28 novembre 2016 - Seminario di formazione sulla "Direttiva Derivazioni"
Regione Piemonte, Sala multimediale - C.so Regina Margherita, 174 - Torino

"Slides" relatori

26/01/2016 - Piano di Gestione del fiume Po - 2° ciclo di pianificazione 2015 - 2021 - Direttiva 2000/60/CE"
In data 15 gennaio 2016 si è tenuta una Tavola Rotonda presso la Regione Piemonte, relativa alle Misure da adottare in area risicola.
Sono state presentate le misure, attuative del PAN, individuate dalla "Commissione riso" per il raggiungimento degli obiettivi di qualità ambientale delle acque in area risicola e previste dal Piano di Gestione del distretto idrografico del Po.
E' possibile scaricare il Programma Tavola rotonda riso, la Premessa Tavola rotonda riso, le slides proiettate durante lo stesso e una scheda riassuntiva delle misure sul riso.

06/10/2015 - Piano di Gestione del fiume Po - 2° ciclo di pianificazione 2015 - 2021 - Direttiva 2000/60/CE
In data 9 ottobre 2015 si terrà un seminario presso il Centro Incontri della Regione Piemonte di Corso Stati Uniti 23 a Torino, relativo al Piano di Gestione del fiume Po - 2° ciclo di pianificazione 2015 - 2021 - Direttiva 2000/60/CE
La partecipazione al seminario prevede il riconoscimento di crediti formativi per gli iscritti agli Ordini Professionali interessati.
I criteri e le modalità di ricezione crediti sono da verificare con l'Ordine Professionale di appartenenza.
Si allega il programma dei lavori, la premessa dell'incontro e slide proiettate durante lo stesso.

30/01/2013 - La Giunta Regionale, con Deliberazione del 18 dicembre 2012, n. 48-5102, ha approvato il Programma Operativo Regionale di attuazione del Piano di Gestione del distretto idrografico del Fiume Po . Il Documento contiene le informazioni economico-finanziarie relative alle misure di tutela e risanamento delle acque previste dal Piano di Gestione del Po per il territorio piemontese.