Regione Piemonte - Agricoltura - PSR 2014-20

In questa pagina:


Archivio

Comunicati e novità

21.03.2017 | Multifunzionalità aziendale: le opportunità derivanti dal PSR 2014 - 2020 della Regione Piemonte
Multifunzionalità aziendale e opportunità del PSR della Regione Piemonte: sono questi i temi di cui si discuterà nel workshop programmato per il prossimo 29 marzo presso l'ITAS - Istituto Tecnico Agrario "Galileo Ferraris" in Piazza della Vittoria n. 3 a Vercelli.

Leggi tutto

Le fattorie didattiche sono aziende agricole che offrono ai visitatori interessati la possibilità di mettersi in rapporto con l'agricoltura nelle sue molteplici sfaccettature: attività economica, tecnologica, culturale, di allevamento e di produzione di beni e servizi. Si rivelano così una “vetrina" della nuova agricoltura e creano, attraverso il contatto con il mondo della scuola, una rete di relazioni fra produttori e giovani consumatori che possono riscoprire l’identità e il valore culturale ed ecologico dell'agricoltura e del mondo rurale.

Il workshop sarà così strutturato:

Ore 08:30 - Registrazione dei partecipanti
Ore 09:00 - Saluto del Prof. Giovanni Marcianò, Dirigente Scolastico ITAS "G. Ferraris"
Ore 09:10 - "Il sistema delle Fattorie Didattiche della Regione Piemonte" - Paolo Giacomelli, Funzionario Regione Piemonte
Ore 09:40 - "Lo sviluppo rurale e le opportunità del PSR 2014-2020 della Regione Piemonte per l'agricoltura multifunzionale" - Mario Perosino, Funzionario Regione Piemonte
Ore 10:10 - "Focus sulla misura 16.9 del PSR 2014-2020 della Regione Piemonte: cooperazione per l'agricoltura sociale" - Paolo Aceto, Funzionario Regione Piemonte
Ore 10:30 coffèe break
Ore 10:45 - "Perchè non in cascina!" - Franco Priarone, Azienda Agricola "La Rossa" (Morsasco, Al)
Ore 11:15 - "La Fattoria che verrà" - Cecilia Amoruso, Azienda Agricola "Lavazzei" (Varallo S., fraz. Parone)
Ore 11:45 - "Il portale Piemonte Agriqualità per la promozione delle Fattorie Didattiche" - Grazia Maria Bambino, Funzionario Regione Piemonte
Ore 12:15 - Dibattito e conclusioni

Le iscrizioni si chiudono il giorno 25 marzo 2017.
Per maggiorni informazioni:
Elisa Deidda - tel. 0161.268722 - e.mail elisa.deidda@regione.piemonte.it
Jenny Mortarino - tel. 0161.268723 - e.mail jenny.mortarino@regione.piemonte.it

Per maggiori informazioni sul progetto: www.piemonteagri.it/qualita/it/linee-d-azione/educazione-alimentare-e-fattorie-didattiche

01.03.2017 | PSR 2014-2020, Testo ufficiale
Il 23 febbraio 2017 la Commissione europea ha approvato ufficialmente le modifiche al PSR trasmesse dall’Autorità di Gestione il 28 dicembre 2016 e in versione definitiva il 15 febbraio 2017.

23.02.2017 | PSR 2014-2020, Misura 6
Apertura bando 2017 sull'Operazione 6.1.1 "Premio per l'insediamento di giovani agricoltori"

23.02.2017 | PSR 2014-2020, Misura 5
Aperto il bando n. 2 sull'Operazione 5.1.1 “Prevenzione dei danni da calamità naturali di tipo biotico” (Popillia Japonica N.)

01.02.2017 | Servizi fitosanitari
Approvate le Norme Tecniche di Produzione Integrata 2017

10.02.2017 | PSR 2014-2020, Misura 3
Operazione 3.2.1 "Informazione e promozione dei prodotti agricoli e alimentari di qualita'". Apertura BANDO A relativo ad azioni di informazione e promozione da svolgere nell’ambito di fiere e manifestazioni a carattere internazionale o nazionale ritenute di rilevanza strategica.

1.02.2017 | PSR 2014-2020, Misura 7
Apertura del bando sull'Operazione 7.1.2 "Stesura e aggiornamento dei piani naturalistici"

16.01.2017 | PSR 2014-2020 | Misura 16
Apertura del bando sull'Operazione 16.2.1 "Progetti pilota per sviluppare nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie"

12.01.2017 | PSR 2014-2020, Misura 10
Operazione 10.2.1: “Sostegno per la conservazione, l’uso e lo sviluppo sostenibili delle risorse genetiche vegetali in agricoltura”. Apertura bando presentazione domande di sostegno.

Introduzione

ImmagineIl programma di sviluppo rurale (PSR) per la Regione Piemonte, adottato con Decisione della Commissione europea C(2015)7456 del 28 ottobre 2015, delinea le priorità per l’utilizzo di circa 1 miliardo di euro di finanziamento pubblico, disponibile per il periodo di 7 anni 2014-2020.

Il PSR si articola in Priorità e Focus area che vanno perseguite attraverso delle specifiche Misure. Gli obiettivi rispondono alle reali esigenze di ogni territorio, e puntano a sviluppare non solo l’agricoltura, ma anche altri settori economici presenti nelle aree rurali.

Il PSR concorre, assieme agli altri fondi strutturali e di investimento europei (SIE), alla realizzazione delle priorità della strategia "Europa 2020", nel quadro dell'Accordo di partenariato tra lo Stato Italiano e l'Unione Europea.

Il PSR in breve

Obiettivi, Priorità e Focus area

Il nuovo Regolamento per lo sviluppo rurale  n. 1305/2013 prevede che lo sviluppo rurale contribuisca al raggiungimento di 3 macro-obiettivi:

  • stimolare la competitività del settore agricolo,
  • garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali,
  • realizzare uno sviluppo territoriale equilibrato delle economie e comunità rurali.

Tali obiettivi sono perseguiti attraverso 6 priorità e 16 Focus area, che costituiscono gli obiettivi specifici del Programma e a ognuna delle quali la Regione ha assegnato una dotazione finanziaria.

PRIORITÀ

FOCUS AREA

P1

Promuovere il trasferimento di conoscenze e l'innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali

1A

Stimolare l'innovazione, la cooperazione e lo sviluppo della base di conoscenze nelle zone rurali

1B

Rinsaldare i nessi tra agricoltura, produzione alimentare e silvicoltura, da un lato, e ricerca e innovazione, dall'altro, anche al fine di migliorare la gestione e le prestazioni ambientali

1C

Formazione

P2

Potenziare la redditività delle aziende agricole e la competitività dell'agricoltura in tutte le sue forme e promuovere tecnologie innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste

2A

Risultati economici, ristrutturazione & modernizzazione

2B

Favorire l’ingresso di agricoltori adeguatamente qualificati nel settore agricolo e, in particolare, il ricambio generazionale

P3

Promuovere l'organizzazione della filiera alimentare, comprese la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo

3A

Migliorare la competitività dei produttori primari

4B

Prevenzione e gestione dei rischi aziendali

P4

Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all'agricoltura e alla silvicoltura

4A

Biodiversità

4B

Gestione delle risorse idriche

4C

Erosione e gestione del suolo

P5

Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale

5A

Efficienza nell’uso dell’acqua

5C

Energie rinnovabili

5D

Emissione di gas a effetto serra e di ammoniaca prodotte in agricoltura

5E

Conservazione e sequestro del carbonio

P6

Adoperarsi per l'inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali

6B

Stimolare lo sviluppo locale

6C

Accesso e qualità delle TIC

Misure e interventi

Le Misure comprendono una serie di interventi, attivati attraverso i bandi, che contribuiscono alla realizzazione di una o più delle Priorità e Focus area dell’Unione europea in materia di sviluppo rurale.
Con il PSR la Regione Piemonte ha attivato 15 Misure che nel loro insieme sono composte da 66 tipi di interventi.

MISURA

M1

Trasferimento di conoscenze e azioni d'informazione

M2

Servizi di consulenza

M3

Regimi di qualità dei prodotti agroalimentari

M4

Investimenti in immobilizzazioni materiali

M5

Ripristino del potenziale produttivo agricolo

M6

Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese

M7

Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali

M8

Investimenti nello sviluppo delle aree forestali

M10

Pagamenti agro-climatico-ambientali

M11

Agricoltura biologica

M12

Indennità Natura 2000

M13

Indennità delle zone soggette a vincoli

M15

Servizi silvo-climatico-ambientali e salvaguardia della foresta

M16

Cooperazione

M19

Supporto allo sviluppo locale

Risorse finanziarie e beneficiari

Il PSR 2014-2020 avrà a disposizione una dotazione finanziaria pari a:

Totale spesa pubblica

Quota FEASR
(pari al 43,1%)

Quota Statale
(pari al 39,82%)

Quota Regionale
(pari al 17,06%)

1.093.054.267 Euro

471.325.000,00 Euro

435.210.487,01 Euro

186.518.780,15 Euro

Le quattro principali misure del PSR in termini di bilancio (finanziamento pubblico totale) sono le seguenti:

  • 291 milioni di euro assegnati alla misura 4 (investimenti in immobilizzazioni materiali)
  • 263 milioni di euro assegnati alla misura 10 (pagamenti agro-climatico-ambientali)
  • 89 milioni di euro assegnati alla misura 7 (servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali)
  • 66 milioni di euro assegnati alla misura 19 (sviluppo locale di tipo partecipativo)

Possono accedere al sostegno del PSR 2014-2020 diverse tipologie di beneficiari e potenziali beneficiari che comprendono soggetti privati e soggetti pubblici sia singoli che associati, soggetti riuniti in partenariati e aggregazioni e le cui caratteristiche specifiche sono dettagliate nei singoli bandi.

 

Direzione Agricoltura
Settore programmazione e coordinamento dello Sviluppo rurale e agricoltura sostenibile
Per informazioni: psr@regione.piemonte.it