Regione Piemonte - Agricoltura - PSR 2014-20

In questa pagina:


Archivio

Comunicati e novità

17.11.2016 | PSR 2014-2020, misura 11 (Agricoltura biologica)
Approvazione graduatoria delle domande di sostegno dell'operazione 11.1.1.

16.11.2016 | PSR 2014-2020, Misura 1
Invito di partecipazione a procedura negoziata ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. b) del D.lgs 18 aprile 2016, n. 50 per l’affidamento del servizio di istruttoria tecnica delle domande presentate nell’ambito della Operazionie 1.1.1 Azione 1 e Operazione 1.2.1 Azione 1.

09.11.2016 | PSR 2014-2020, Misura 16
Operazione 16.1.1, Azione 1 - Costituzione dei Gruppi Operativi del PEI e concretizzazione dell'idea progettuale in proposta progettuale. Bando 1/2016. Proroga termini per la presentazione delle domande di sostegno

07.11.2016 | PSR 2014-2020, Misura 16 - Avviso pubblico
Avviso pubblico per la manifestazione di interesse finalizzata alla valutazione dei progetti preliminari nell’ambito della Misura 16 - Operazione 16.1.1 "Costituzione, gestione e operativita’ dei gruppi operativi dei PEI" - Azione 1 del PSR 2014-2020 .

25.10.2016 | PSR 2014-2020, Misura 1
Avviso pubblico per la manifestazione di interesse finalizzata al supporto della Commissione di valutazione nell’istruttoria tecnica delle domande presentate nell’ambito della Misura 1, Operazione 1.1.1 - Azione 1 e Operazione 1.2.1 - Azione 1.

10.10.2016 | PSR 2014-2020, Misura 4
Aperto il bando sull'Operazione 4.4.3 "Salvaguardia, ripristino e miglioramento della biodiversita'" che sostiene investimenti non produttivi di pubblica utilita', finalizzati alla protezione e all'incremento del potenziale di biodiversita' e alla tutela, conservazione e valorizzazione degli habitat e delle specie protette.

06.10.2016 | PSR 2014-2020, Operazione 11.1.1
Il procedimento “Ammissibilità delle domande di sostegno 2016 per l'operazione 11.1.1”, che prevede la conclusione mediante l’approvazione di una graduatoria, è sospeso a causa della valutazione dell’indicatore “agricoltore attivo”, di cui non è titolare la Regione Piemonte, pervenuto in forma aggiornata e certificata il 26/09/2016. Il procedimento verrà concluso entro l’8/11/2016.

05.10.2015 | PSR 2014-2020, Misura 10
Campagna 2016. Approvazione graduatorie delle domande di sostegno delle operazioni/azioni 10.1.1, 10.1.2, 10.1.4.2, 10.1.7

05.10.2016 | PSR 2014-2020,Operazioni 4.3.3e 7.6.1
Con DD n. 2603 del 28/09/2016 sono state apportate modifiche e integrazioni di lieve entità al testo dei bandi delle operazioni 4.3.3 “Infrastrutture per gli alpeggi” e 7.6.1 “Miglioramento dei fabbricati di alpeggio”, al fine di specificare e chiarire alcune disposizioni contenute nei bandi stessi.

20.09.2016 | PSR 2014-2020, Misura 4
Operazione 4.2.1 "Trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli". Proroga bandi A e B al 21.10.2016

25.08.2016 | PSR 2014-2020, Misura 5
Sottomisura 5.1.2 Prevenzione dei danni da calamità naturali di tipo abiotico. Investimenti di prevenzione dei danni da avversità: reti antigrandine. Aperto il bando con scadenza 23 novembre.

11.08.2016 | PSR 2014-2020, Misure 4 e 7
Aperti i bandi sulla Operazione 4.3.3 "Infrastrutture per gli alpeggi" e sulla Operazione 7.6.1 "Miglioramento dei fabbricati d’alpeggio".

Introduzione

ImmagineIl programma di sviluppo rurale (PSR) per la Regione Piemonte, adottato con Decisione della Commissione europea C(2015)7456 del 28 ottobre 2015, delinea le priorità per l’utilizzo di circa 1 miliardo di euro di finanziamento pubblico, disponibile per il periodo di 7 anni 2014-2020.

Il PSR si articola in Priorità e Focus area che vanno perseguite attraverso delle specifiche Misure. Gli obiettivi rispondono alle reali esigenze di ogni territorio, e puntano a sviluppare non solo l’agricoltura, ma anche altri settori economici presenti nelle aree rurali.

Il PSR concorre, assieme agli altri fondi strutturali e di investimento europei (SIE), alla realizzazione delle priorità della strategia "Europa 2020", nel quadro dell'Accordo di partenariato tra lo Stato Italiano e l'Unione Europea.

Il PSR in breve

Obiettivi, Priorità e Focus area

Il nuovo Regolamento per lo sviluppo rurale  n. 1305/2013 prevede che lo sviluppo rurale contribuisca al raggiungimento di 3 macro-obiettivi:

  • stimolare la competitività del settore agricolo,
  • garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali,
  • realizzare uno sviluppo territoriale equilibrato delle economie e comunità rurali.

Tali obiettivi sono perseguiti attraverso 6 priorità e 16 Focus area, che costituiscono gli obiettivi specifici del Programma e a ognuna delle quali la Regione ha assegnato una dotazione finanziaria.

PRIORITÀ

FOCUS AREA

P1

Promuovere il trasferimento di conoscenze e l'innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali

1A

Stimolare l'innovazione, la cooperazione e lo sviluppo della base di conoscenze nelle zone rurali

1B

Rinsaldare i nessi tra agricoltura, produzione alimentare e silvicoltura, da un lato, e ricerca e innovazione, dall'altro, anche al fine di migliorare la gestione e le prestazioni ambientali

1C

Formazione

P2

Potenziare la redditività delle aziende agricole e la competitività dell'agricoltura in tutte le sue forme e promuovere tecnologie innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste

2A

Risultati economici, ristrutturazione & modernizzazione

2B

Favorire l’ingresso di agricoltori adeguatamente qualificati nel settore agricolo e, in particolare, il ricambio generazionale

P3

Promuovere l'organizzazione della filiera alimentare, comprese la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo

3A

Migliorare la competitività dei produttori primari

4B

Prevenzione e gestione dei rischi aziendali

P4

Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all'agricoltura e alla silvicoltura

4A

Biodiversità

4B

Gestione delle risorse idriche

4C

Erosione e gestione del suolo

P5

Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale

5A

Efficienza nell’uso dell’acqua

5C

Energie rinnovabili

5D

Emissione di gas a effetto serra e di ammoniaca prodotte in agricoltura

5E

Conservazione e sequestro del carbonio

P6

Adoperarsi per l'inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali

6B

Stimolare lo sviluppo locale

6C

Accesso e qualità delle TIC

Misure e interventi

Le Misure comprendono una serie di interventi, attivati attraverso i bandi, che contribuiscono alla realizzazione di una o più delle Priorità e Focus area dell’Unione europea in materia di sviluppo rurale.
Con il PSR la Regione Piemonte ha attivato 15 Misure che nel loro insieme sono composte da 66 tipi di interventi.

MISURA

M1

Trasferimento di conoscenze e azioni d'informazione

M2

Servizi di consulenza

M3

Regimi di qualità dei prodotti agroalimentari

M4

Investimenti in immobilizzazioni materiali

M5

Ripristino del potenziale produttivo agricolo

M6

Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese

M7

Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali

M8

Investimenti nello sviluppo delle aree forestali

M10

Pagamenti agro-climatico-ambientali

M11

Agricoltura biologica

M12

Indennità Natura 2000

M13

Indennità delle zone soggette a vincoli

M15

Servizi silvo-climatico-ambientali e salvaguardia della foresta

M16

Cooperazione

M19

Supporto allo sviluppo locale

Risorse finanziarie e beneficiari

Il PSR 2014-2020 avrà a disposizione una dotazione finanziaria pari a:

Totale spesa pubblica

Quota FEASR
(pari al 43,1%)

Quota Statale
(pari al 39,82%)

Quota Regionale
(pari al 17,06%)

1.093.054.267 Euro

471.325.000,00 Euro

435.210.487,01 Euro

186.518.780,15 Euro

Le quattro principali misure del PSR in termini di bilancio (finanziamento pubblico totale) sono le seguenti:

  • 291 milioni di euro assegnati alla misura 4 (investimenti in immobilizzazioni materiali)
  • 263 milioni di euro assegnati alla misura 10 (pagamenti agro-climatico-ambientali)
  • 89 milioni di euro assegnati alla misura 7 (servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali)
  • 66 milioni di euro assegnati alla misura 19 (sviluppo locale di tipo partecipativo)

Possono accedere al sostegno del PSR 2014-2020 diverse tipologie di beneficiari e potenziali beneficiari che comprendono soggetti privati e soggetti pubblici sia singoli che associati, soggetti riuniti in partenariati e aggregazioni e le cui caratteristiche specifiche sono dettagliate nei singoli bandi.

 

Direzione Agricoltura
Settore programmazione e coordinamento dello Sviluppo rurale e agricoltura sostenibile
Per informazioni: psr@regione.piemonte.it