Regione Piemonte - Agricoltura - Testo vigente e versioni approvate

In questa pagina:


La mappa delle fasce tampone associate ai corpi idrici in Piemonte

Nel  2012 è stato introdotto fra le buone condizioni agronomiche e ambientali lo standard 5.2, relativo al mantenimento o alla costituzione di fasce tampone lungo fiumi, torrenti e canali. I  corpi idrici interessati all’applicazione dello standard sono quelli individuati dal Piano di gestione del distretto idrografico del Po. La DGR n. 88-3598 del 19/3/2012 li classificava in 5 categorie riferite allo “stato attuale” delle acque risultante dal monitoraggio: elevato, buono, sufficiente, scarso, cattivo.

Nel 2014, a seguito delle variazioni intervenute nel quadro normativo nazionale, la DGR n. 1​2​-7700 del 25/6/201​4 e la Determinazione Dirigenziale n. 818 del 29/09/2014 hanno rideterminato l’ampiezza minima della fascia tampone stabilmente inerbita, adiacente ai corpi idrici superficiali di torrenti, fiumi e canali, in funzione degli stati qualitativi più recenti derivanti dal monitoraggio ambientale, forniti dalla Direzione regionale all’Ambiente: gli stati "ecologico" e/o "chimico" o, in assenza di questi, lo "stato complessivo"  dei corpi idrici (ove determinato). In mancanza di tali dati, si considera lo “stato attuale” relativo alla precedente classificazione ( determinazione dirigenziale n. 296 del 5/4/2012).

Per ciascuno dei corpi idrici piemontesi soggetti all’applicazione dello standard 5.2,  la mappa rappresenta la fascia tampone da rispettare, corrispondente ai colori riportati nella legenda. Ad ogni colore è associato la larghezza minima della fascia tampone tra il ciglio di sponda l'area coltivata soggetta a lavorazioni del terreno.

Sono fatte salve le deroghe previste in conformità al decreto ministeriale dalla deliberazione della Giunta n.1​2​-7700 del 26 maggio 201​4. 

Una mappa di sintesi fornisce un’immagine complessiva dei corpi idrici piemontesi soggetti all’applicazione dello standard 5.2 e delle larghezze delle fasce tampone richieste.
Per visualizzare in dettaglio i corpi idrici in modalità interattiva, andate su “Tematismi” e scegliete la Provincia.
Per visualizzare l’ampiezza della fascia tampone posizionate il mouse sul tratto del fiume e cliccate una sola volta il tasto sinistro.
E' possibile effettuare una ricerca per Comune.


Una breve Guida illustra le modalità di consultazione  della mappa

 



legenda

Requisiti di sistema: si consiglia l'utilizzo di personal computer con processore interno di almeno 3,0 GHz  e memoria RAM di almeno 4 GB.

L'applicazione Gis è stata collaudata con Internet Explorer 10, Mozilla Firefox 24.5.0 e Google Chrome.
Assistenza sui servizi: nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 17.30, Telefono  011-2279966.

Scarica l'elenco in forma di tabella dello “stato attuale” dei corpi idrici e relative larghezze delle fasce tampone richieste

Per un'utenza più esperta, di seguito si riporta lo strato geografico dello “stato attuale”dei corpi idrici nei seguenti formati:

  • in formato “shapefile”, al fine di essere utilizzato in strumenti desktop GIS sia proprietari che open source 
  • in formato ".kmz" , al fine di essere utilizzato in applicazioni gis come Google Earth 5.x.