Regione Piemonte - Agricoltura - Caccia, pesca e acquacoltura

In questa pagina:



AFV-AATV Biella

Afv-Aatv Biella

Si avverte che i dati riportati nella presente sezione hanno valore meramente indicativo dell’individuazione delle aziende faunistico-venatorie ed agri-turistico-venatorie, in quanto le informazioni riferite (confini, modifiche territoriali, elenchi delle specie oggetto di incentivazione faunistica, nominativi dei concessionari, ecc.) non sempre risultano aggiornate rispetto alle determinazioni assunte.

AATV

BI1 - Cavaglià

Inquadramento provinciale
Cartografia ufficiale

Azienda Agri-Turistico-Venatoria "CAVAGLIÀ"

L'azienda si estende sul territorio dei Comuni di: Cavaglià, Dorzano e Roppolo ricadenti nella zona faunistico venatoria di pianura della Provincia di Biella.

Direttore concessionario:
MANA Antonio

All'interno dell'azienda le specie, di incentivazione faunistica, presenti e prelevabili ai fini dell'attività venatoria sono:
lepre comune, fagiano, starna.

All'interno dell'azienda è possibile esercitare l'attività di addestramento e allenamento dei cani da caccia di tipo "C", con facoltà di sparo, su fauna selvatica di allevamento appartenente alle specie: fagiano, starna e quaglia.
Le suddette attività sono consentite dal 15 gennaio al 10 settembre.

Visualizzazione cartografia completa di dettaglio.
[Scarica il plug-in   per visualizzare i formati DJVU]


BI2 - Il Germano Reale (Parte in Biella)

Inquadramento provinciale
Cartografia ufficiale

Azienda Agri-Turistico-Venatoria "IL GERMANO REALE"

L'azienda si estende per una superficie di 260 ettari sul territorio dei Comuni di: Salussola ricadente nella zona faunistico venatoria di pianura della Provincia di Biella e parte nel Comune di Carisio zona faunistico venatoria di pianura della Provincia di Vercelli.

Direttore concessionario:
VOLPATO Luciano

All'interno dell'azienda le specie, di incentivazione faunistica, presenti e prelevabili ai fini dell'attività venatoria sono:
lepre comune, fagiano, starna, pernice rossa, germano reale.

All'interno dell'azienda è presente 1 zona per addestramento, allenamento e prove dei cani da caccia di tipo "C", con facoltà di sparo, su fauna selvatica di allevamento appartenenti alle specie: fagiano, starna, quaglia e germano reale.
Le suddette attività sono consentite dal 15 gennaio al 10 settembre.

Visualizzazione cartografia completa di dettaglio.
[Scarica il plug-in   per visualizzare i formati DJVU]


BI3 - La Baraggia (Parte in Vercelli)

Inquadramento provinciale
Cartografia ufficiale

Azienda Agri-Turistico-Venatoria "LA BARAGGIA"

L'azienda si estende sul territorio dei Comuni di: Curino, Casapinta, Masserano, Brusnengo, Lessona e Castelletto Cervo ricadenti nella zona faunistico venatoria di pianura della Provincia di Biella e parte nel Comune di Roasio zona faunistico venatoria di pianura della Provincia di Vercelli.

Direttore concessionario:
MIRANI Marco

All'interno dell'azienda le specie, di incentivazione faunistica, presenti e prelevabili ai fini dell'attività venatoria sono:
lepre comune, fagiano, starna, germano reale, pernice rossa;
ungulati - capriolo.

All'interno dell'azienda è possibile esercitare l'attività di addestramento e allenamento dei cani da caccia di tipo "C", con facoltà di sparo, su fauna selvatica di allevamento appartenente alle specie: fagiano, starna e quaglia.
Le suddette attività sono consentite dal 15 gennaio al 10 settembre.

Visualizzazione cartografia completa di dettaglio.
[Scarica il plug-in   per visualizzare i formati DJVU]


BI4 - Contea di Paverano

Inquadramento provinciale
Cartografia ufficiale

Azienda Agri-Turistico-Venatoria "CONTEA DI PAVERANO"

L'azienda si estende sul territorio dei Comuni di: Cavaglià, Dorzano, Roppolo e Salussola ricadenti nella zona faunistico venatoria di pianura della Provincia di Biella.

Direttore concessionario:
RONDOLINO Rinaldo

All'interno dell'azienda le specie, di incentivazione faunistica, presenti e prelevabili ai fini dell'attività venatoria sono:
lepre comune, fagiano, starna.

All'interno dell'azienda è possibile esercitare l'attività di addestramento e allenamento dei cani da caccia di tipo "C", con facoltà di sparo, su fauna selvatica di allevamento appartenente alle specie: fagiano, starna e quaglia.
Le suddette attività sono consentite dal 15 gennaio al 10 settembre.

Visualizzazione cartografia completa di dettaglio.
[Scarica il plug-in   per visualizzare i formati DJVU]