Regione Piemonte - Agricoltura - Agroindustria, filiere e distretti

In questa pagina:



Contratti di filiera e di distretto

I contratti di filiera e di distretto sono strumenti di programmazione negoziata istituiti con la legge finanziaria 2003 (art. 66, comma 1 della legge n. 289/2002) che si fondano su un accordo sottoscritto tra i vari attori della filiera (produttori, cooperative agricole, imprese agroindustriali e operatori commerciali) per stimolare la creazione di migliori relazioni di mercato e garantire ricadute positive sul settore primario.

Gli accordi individuano le imprese partecipanti (tra cui un soggetto capofila detto proponente), nonché gli obiettivi, le azioni, i tempi di realizzazione, i risultati e gli obblighi reciproci dei partecipanti.
I progetti possono essere finanziati dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali attraverso il fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti di ricerca; le regioni interessate possono cofinanziare l’intero progetto o specifiche iniziative.

La Regione Piemonte ha assunto l’impegno di cofinanziare cinque contratti di filiera partecipati da imprese agricole e agroindustriali piemontesi attive nei settori lattiero caseario, risicolo, ortofrutticolo e avicolo, con un contributo in conto capitale di circa 5 milioni di euro, a fronte di investimenti da realizzarsi sul territorio regionale pari a complessivi 56,5 milioni di euro. Il contributo regionale si aggiunge al finanziamento agevolato di 27,8 milioni di euro concesso dal Ministero per le politiche agricole attraverso la Cassa depositi e prestiti e l’ISMEA. I progetti, avviati nel 2016, dovrebbero concludersi nell’arco di un triennio.

Ulteriori informazioni sui contratti di filiera e di distretto (III° bando) possono essere reperite sul sito del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali: https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/6134

Normativa

 

Per ulteriori informazioni
Roberto Boetti | roberto.boetti@regione.piemonte.it