Regione Piemonte - Agricoltura - Comunicazione

In questa pagina:


Uova e formaggi

  • Uova alla buongustaia

    Ingredienti (per 4 persone):
    8 uova sode
    2 petti di pollo
    sugo pomodoro q.b.
    prezzemolo q.b.
    carota
    burro
    olio – sale – pepe q.b

    Sezionare a metà le uova sode, svuotarle del tuorlo. Cuocere il petto di pollo con burro ed insaporire con salsa di pomodoro, a cottura avvenuta, tritare gli ingredienti. Preparare un composto, amalgamando parte del petto al pomodoro, tuorli e condire con olio, sale e pepe. Riempire alcune metà delle uova. Al restante composto, aggiungere prezzemolo tritato, amalgamare e riempire le restanti metà.
    Si otterranno uova bicolori, da sistemare su di un piatto da portata, alla cui base grattugiare uno strato di carota.
    Condire con olio e servire.

    Vino consigliato:
    Colli Tortonesi

  • Uova al Cirighet

    Ingredienti (per 4 persone):
    8 uova
    4 acciughe sotto sale - diliscate
    2 spicchi aglio
    alcuni cucchiai di prezzemolo e salvia - tritati
    2 cucchiai di capperi - tritati
    ½ peperoncino - tritato
    olio extra-vergine d’oliva q.b.
    aceto rosso e succo limone q.b.

    Friggere le uova, lasciando i tuorli, preferibilmente, liquidi. Porre il trito di prezzemolo, salvia, acciughe, peperoncino e capperi ad insaporire per alcuni minuti in olio – senza soffriggere – aggiungendo aceto e limone. Versare il preparato sulle uova, facendo aromatizzare.

    Vino consigliato:
    Cortese dell’Alto Monferrato

  • Omelette alle erbe

    Ingredienti : 4 uova
    2 cucchiai di panna
    maggiorana – timo – cerfoglio – salvia - basilico – prezzemolo
    formaggio groviera grattugiato
    30 gr Grana Padano
    burro – sale q.b.

    Porre in terrina uova e panna, aggiungere sale e sbattere, amalgamando.
    Unire maggiorana, timo e cerfoglio tritati, Grana Padano grattugiato e mescolare.
    Fondere il burro in padella anti-aderente, versare il composto e cuocere. Ottenuta l'omelette, ripiegare e cospargere con groviera grattugiato, prezzemolo e basilico tritati.
    Servire tiepida.

    Vino consigliato:
    Roero

  • Crèpe con Murazzano e broccoli

    Ingredienti (per 4 persone):
    150 gr Murazzano
    200 gr broccoli
    1 uovo
    latte q.b.
    farina q.b.
    olio – sale – pepe q.b.

    Preparare una pastella con uovo, latte e farina; ottenere - con apposita padella - delle crépe e farcire con Murazzano a dadini e broccoli, già lessati.
    Sigillare le singole crépe e scaldare a vapore.
    Lessare altri broccoli, passare nel mixer, con aggiunta di olio e sale; la salsina ottenuta, è servita in abbinamento alle crépe.

    Vino consigliato:
    Canavese

  • Crespelle verdi alle erbette

    Ingredienti (per 4 persone):
    200 gr Gorgonzola
    400 gr bietole novelle
    125 gr farina
    3 uova
    ¼ latte
    100 gr burro
    sale q.b

    Sbollentare le bietole in acqua salata, strizzare in modo adeguato; conservare un gruppetto e porre le restanti nel mixer. In terrina, sbattere con apposita frusta uova e sale, aggiungendo farina, a pioggia. Incorporare latte a filo, mescolando; lasciare a riposo il composto 30’ ed aggiungere le bietole frullate.
    Preparare delle crèpe, spennellando con burro fuso un padellino di medie dimensioni, aggiungere la pastella, come ottenuta, ricoprendo leggermente il fondo e cuocere, sinchè i bordi si onduleranno, rigirare delicatamente con apposita paletta – se non si ha l’apposito padellino antiaderente per crèpe, a doppio fondo.
    Per ogni nuova crèpe, ripulire il fondo del padellino e spennellare con burro fuso. Riempire ogni crèpe con gorgonzola a piacere ed un poco di bietole.
    Ripiegare e porre in ciotola da forno, con riccioli di burro, per qualche minuto a 200°.

    Vino consigliato:
    Bramaterra

  • Crocchette Padane

    Ingredienti (per 4 persone):
    300 gr carne trita vitello
    200 gr pane raffermo
    80 gr mortadella
    bicchiere latte
    1 uovo - 1 tuorlo
    pan-carrè da grattugiare
    100 gr Grana Padano grattugiato
    prezzemolo tritato q.b.
    noce moscata – sale – pepe q.b.

    Setacciare o grattugiare il pan carrè, ottenendo un granello fitto; ammorbidire nel latte, il pane raffermo, aggiungere noce moscata, sale, pepe ed amalgamare attentamente, ottenendo un composto uniforme.
    In terrina, porre carne e mortadella trite, prezzemolo e pane ammorbidito, Grana Padano, uova sbattute e miscelare adagio.
    Sezionare la mescolanza ottenuta, in palline della grandezza di una noce, passare nel tritato di pan-carrè e friggere, in olio molto caldo, appiattendo la forma.
    Scolare su carta assorbente e servire.

    Vino consigliato:
    Barbaresco

  • Filettino di fassone alla crema di Murazzano

    Ingredienti (per 4 persone):
    600 gr filetto di fassone piemontese
    200 gr di Murazzano
    20 cl Latte intero
    bicchiere Passito Caluso
    olio extra-vergine oliva q.b.
    sale e pepe qi.b.

    Tagliare sottilmente filetto di fassone, infarinare e rosolare in padella con olio e burro; irrorare con Passito di Caluso e lasciare evaporare. Tagliuzzare Robiola di Murazzano ed aggiungere, in padella, facendo in modo che si sciolga a fuoco moderato, incorporando il latte.
    A cottura ultimata, disporre i filetti in piatto da portata, guarnendo con la crema di robiola di cottura e decorare con patate lesse tagliate a rondelle, prezzemolate.

    Vino consigliato:
    Barbera del Monferrato

  • Frutta al passito

    Ingredienti (per 4 persone):
    150 gr Gorgonzola
    20 frutti essiccati misti snocciolati: fichi albicocche prugne datteri
    panna fresca
    vino Passito
    cannella in polvere q.b.

    Con frusta, rigirare energicamente il Gorgonzola, aggiungere panna ed 1 bicchierino di vino. Incidere i singoli frutti e riempire con la crema, come ottenuta. Disporre in piatto da portata, spolverizzare con cannella e servire.

    Vino consigliato:
    Erbaluce di Caluso passito

  • Pasta integrale con Toma Piemontese

    Ingredienti (per 4 persone):
    200 gr Toma Piemontese
    350 gr penne integrali
    2 patate medie
    70 gr salumi misti: pancetta - salame - prosciutto crudo
    grossa cipolla
    olio extra-vergine d'oliva – burro q.b.
    sale – pepe nero q.b.

    Affettare la cipolla finemente e rosolare in poco olio e burro; incorporare i salumi tagliati a listarelle e lasciare insaporire.
    Cuocere la pasta al dente con le patate a dadini, in modo che cuociano nello stesso tempo; scolare preferibilmente al dente e versare in pentola con l’intingolo, come ottenuto.
    Insaporire, aggiungendo la Toma a pezzetti, pepare e lasciare aromatizzare a pentola coperta, per alcuni istanti.

    Vino consigliato:
    Dolcetto delle Langhe Monregalesi

  • Polentine farcite

    Ingredienti (per 4 persone):
    50 gr BRA duro
    150 gr BRA tenero
    ½ l. latte
    150 gr salsiccia
    70 gr funghi porcini freschi o surgelati o 10 g di secchi
    100 gr burro
    200 gr farina mais per polenta
    sale – olio q.b.

    Cucinare una polenta morbida, con latte e ½ l. d’acqua, cuocerla per 30’ e insaporire con il BRA duro grattugiato ed il BRA tenero tagliato a listarelle e con 60 gr di burro.
    In padella con olio e burro, soffriggere la salsiccia molto sminuzzata; incorporare i funghi tagliuzzati, coprire e cuocere a fiamma moderata, per alcuni minuti.
    Imburrare stampini e porre al fondo 2 cucchiai di polenta e creando una conca, aggiungere salsiccia, funghi tagliuzzati di BRA tenero, ricoprire con polenta e comprimere in superficie.
    Raffreddare e capovolgere gli stampini su di un piatto da forno, porre in forno ben caldo, per alcuni minuti e servire immediatamente

    Vino consigliato:
    Dolcetto Langhe Monregalesi

  • Risotto con Raschera e porri

    Ingredienti (per 4 persone):
    150 gr Raschera
    350 gr riso superfino
    2 grossi porri
    30 gr burro
    3 cucchiai olio extra-vergine d'oliva
    ½ bicchiere vino bianco secco
    1 litro brodo manzo
    sale e pepe q.b.

    Mondare i porri, levare le parti coriacee, conservando un pezzetto di parte verde; lavare, affettare e rosolare in pentola con olio e burro. Aggiungere il riso e tostare, mescolando delicatamente con apposito cucchiaio, a foro centrale; irrorare con vino bianco, facendo evaporare ed incorporare, alcuni mestoli di brodo bollente.
    Cuocere a fuoco lento mescolando, con aggiunta di brodo.
    Tagliare il Raschera a cubetti e mantecare il riso aggiungendolo; a cottura avvenuta, incorporare sale e pepe, a piacere.

    Vino consigliato:
    Gattinara

  • Souffle di Castelmagno con miele e noci

    Ingredienti (per 4 persone):
    150 gr Castelmagno
    40 gr burro
    2 cucchiai farina
    3 dl latte
    4 uova
    4 cucchiai miele millefiori
    12 gherigli noce
    sale e pepe q.b.

    In casseruola fondere burro ed incorporare farina, aggiungere latte a filo ed amalgamare con frusta, verificare che non si formino grumi; si otterrà, in questo modo, una besciamella compatta.
    Incorporare il Castelmagno a pezzetti, mescolare il composto e levare dal fuoco. Unire i tuorli, salare, pepare. Montare gli albumi a neve densa, pizzico di sale e versare il composto, amalgamando tutti gli ingredienti, in uno stampo da forno imburrato.
    Cuocere in forno preriscaldato, a 175° per 30’ ca.
    Servire il soufflè appena sfornato, guarnendo con miele e noci spezzettate.

    Vino consigliato:
    Cortese dell'Alto Monferrato

  • Strudel di verdure e Taleggio

    Ingredienti (4 persone):
    250 gr Taleggio
    pasta sfoglia
    400 gr spinaci
    4 zucchine
    2 carote
    porro
    uovo
    olio extra vergine d'oliva q.b.

    In padella piuttosto grande, affettare il porro privato di foglie coriacee e soffriggere in olio. Spezzettare carote, zucchine e spinaci, aggiungere in padella nella stessa successione, a distanza di 6/7 minuti. Cuocere per 10’, salare, pepare e lasciare raffreddare. Tagliare a cubetti il Taleggio ed incorporare in padella, mescolando. Stendere la pasta sfoglia, unire le verdure ed arrotolare, chiudendo i bordi.
    Spennellare la superficie dello strudel, con uovo e cucchiaio d’acqua sbattuti. Infornare a forno preriscaldato a 200°, cuocere per 25’, sinché risulterà dorato.
    Servire tiepido o freddo, a scelta.

    Vino consigliato:
    Gavi o Cortese di Gavi