Regione Piemonte - Agricoltura - Comunicazione

In questa pagina:


Il Piemonte si presenta al mondo: dal 19 al 24 giugno protagonista ad Expo 2015

logo Expo 2015
Il “Sistema Piemonte” sarà il protagonista ad Expo 2015 di una serie di eventi e di iniziative dal 19 al 24 giugno con lo scopo di cogliere una straordinaria occasione per focalizzare l’attenzione sulle peculiarità sociali, economiche, turistiche e culturali del suo territorio e sulla sua capacità di continuo rinnovamento.

Il palinsesto messo a punto da Regione Piemonte, Città di Torino, Camera di Commercio di Torino e Unioncamere Piemonte è molto ricco: venerdì si parlerà di turismo d’impresa come nuovo asset di sviluppo del comparto, sabato dei progetti innovativi e di ricerca in campo agro-ambientale, domenica di qualità per il cibo del futuro, lunedì dei siti che l’Unesco ha riconosciuto come Patrimonio mondiale dell’umanità esattamente un anno fa, martedì di accesso al cibo nei percorsi didattici e negli scambi scolastici internazionali, mercoledì dell’uso di tecnologie innovative per il controllo e la tracciabilità dei cibi.

A corollario di queste proposte si inserisce lo spazio espositivo Piemontexperience, che verrà inaugurato venerdì 19 presso lo spazio a rotazione n. 2 sul Cardo, in appendice al Palazzo Italia: ricorrendo alle chiavi di lettura della qualità, della sostenibilità e dell’innovazione, si dipana in un percorso narrativo che rivela tradizioni industriali, capacità di ingegnerizzazione, propensione alla ricerca. Piemontexperience, “il Piemonte come esperienza da vivere” è infatti il concept scelto dalla Regione per posizionarsi a livello d’immagine. Alla tradizione si affianca l’innovazione, anche e soprattutto nell’agricoltura e nell’industria enogastronomica con imprese che investono nello sviluppo di tecnologie digitali avanzate per lo “smart farm” o con la ricerca per l’alimentazione nello spazio, cui contribuiscono chef stellati insieme ad aziende che si specializzano nelle coltivazioni in assenza di gravità. Dunque non solo un Piemonte da “gustare” per le straordinarie eccellenze, tra cui i vini, il tartufo, la nocciola, il cioccolato, ma un Piemonte da scoprire per le sue capacità imprenditoriali. Piemontexperience è narrato con il contributo del Centro Estero per l’Internazionalizzazione del Piemonte, delle Atl, dei Consorzi di tutela e valorizzazione, dei laboratori e di oltre 50 imprese, che hanno fornito modelli, oggetti e spunti di grande interesse.
“Il nostro obiettivo - ha dichiarato il presidente della Regione, Sergio Chiamparino - è aprire due finestre: una che si affacci sulle bellezze naturali e sui beni culturali del Piemonte; l’altra che faccia vedere gli oggetti che i piemontesi sanno creare e focalizzi l’attenzione sulle persone e sul saper fare che permettono di ottenere risultati di così grande prestigio”. L’assessore regionale alla Cultura e al Turismo, Antonella Parigi, ha voluto rilevare che “con la presenza ad Expo si intende consentire ai visitatori di scoprire la variegata offerta del Piemonte, e per questo è stato predisposto un cartellone di iniziative che ne vogliono mettere in evidenza tutte le peculiarità”. "Domenica pomeriggio - ha ricordato l’assessore regionale all’Agricoltura, Giorgio Ferrero - presenteremo ai visitatori di Expo le nostre eccellenze agroalimentari, che in tutto il mondo ci invidiano. Sará un viaggio multimediale con la partecipazione dei consorzi, delle associazioni, dei produttori che hanno fatto grande il sistema piemontese".

 

EVENTI

Domenica 21 giugno 14,30-17.30 | EXPO, Palazzo Italia -
Auditorium PIEMONTE AGRI-FOOD. QUALITA’ PER IL CIBO DEL FUTURO

L’evento, a cura dell’Assessorato Agricoltura della Regione Piemonte, si configura come un viaggio emblematico attraverso l’agricoltura, i territori, le produzioni, i frutti del lavoro delle donne e degli uomini del Piemonte che costituisce parte importante di quell’Italia che con l’Expo è al centro dell’attenzione mondiale, come Paese ideale per qualità della vita, bellezze ambientali e paesaggistiche, ricchezza della biodiversità che si traduce in altrettante eccellenze agroalimentari, enogastronomia, creatività, capacità tecniche e umane.
Una miscela che ha come elemento unificante le radici della cultura contadina, in quella dimensione di raccordo tra memoria e futuro, nel rapporto tra le antiche vocazioni e le nuove frontiere della tecnologia. Con la presenza e partecipazione delle associazioni, consorzi, organizzazioni dei produttori agricoli piemontesi. Conduce Carla Ruffino. Sarà presente l’assessore all’Agricoltura, Giorgio Ferrero.

Lunedì 22 giugno 10.30-13,30 | EXPO, Palazzo Italia -
Auditorium PIEMONTE TERRITORIO UNESCO. Dal patrimonio architettonico al paesaggio vitivinicolo

Un incontro sul significato e le opportunità offerte dal “marchio internazionale” UNESCO strutturato in due momenti. Il primo - “Il paesaggio vitivinicolo: le sfide della conservazione e della gestione” - propone il confronto tra esperienze europee. Interverranno: Marco Valle, SiTI Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione, Mónica Goulart, Parque Natural do Pico, Arpad Kolozsvary- Kiss, Tokaj Wine Region Development Council, Luca Natale, Parco Nazionale delle Cinque Terre, Roberto Cerrato, Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato. Seguirà un talk show “Impatti, ricadute e aspettative derivanti dall’iscrizione Unesco”.
Sono invitati a parlare: Maria Grazia Bellisario, Direttore Servizio I del Segretariato Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Carlo Della Pepa, Sindaco di Ivrea per candidatura Città Olivettiana, Giorgio Ferrero, Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte, Pier Luigi Petrillo, Consigliere per l’Unesco del Ministro delle Politiche Agricole e del Ministro dell’Ambiente, membro della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, Matteo Rosati, Ufficio Regionale per la Scienza e la Cultura in Europa, Alberto Valmaggia, Assessore all’Ambiente, Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica della Regione Piemonte. Aprirà i lavori il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. Modera Beppe Rovera.

Per maggiori informazioni