Regione Piemonte - Agricoltura - Servizi fitopatologici

In questa pagina:



La sezione di malerbologia

La sezione di malerbologia segue tutte le problematiche legate in qualche modo alla gestione delle erbe infestanti e all'impiego di diserbanti.
Particolare importanza viene data al riconoscimento delle malerbe e allo studio della loro biologia, aspetti fondamentali per impostare un'efficace strategia di lotta. A tal proposito la sezione fornisce il proprio supporto al servizio di diagnostica del Settore Fitosanitario per la determinazione botanica dei campioni di erbe infestanti e dà le opportune indicazioni per il loro contenimento. Inoltre svolge attività di divulgazione e formazione attraverso lezioni ed incontri rivolti al mondo dell'assistenza tecnica, alle scuole agrarie ed agli agricoltori.

Alla luce dell’applicazione della direttiva 2009/128/CE, recepita nell’ordinamento nazionale con il decreto legislativo n. 150/2012 (Attuazione della direttiva 2009/128/CE, che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi, PAN ), una particolare attenzione, viene rivolta a tutti gli interventi che consentono la gestione delle malerbe senza far ricorso ai mezzi chimici così da limitare l'impatto sull'ambiente della pratica del diserbo e, contemporaneamente, fornire soluzioni utilizzabili anche dall'agricoltura biologica.

La sezione di malerbologia, fin dal 1994, ha il compito di predisporre ed aggiornare le norme tecniche relative al diserbo per tutte le colture interessate dalle misure agroambientali (difesa integrata volontaria), PSR 2014-2020, Operazione 10.1.1), rilascia le eventuali deroghe e presiede al coordinamento dei soggetti erogatori dell'assistenza tecnica per le colture erbacee di pieno campo.

Un'altra problematica di cui si occupa la sezione e che va assumendo sempre maggiore importanza è quella legata agli effetti indesiderati provocati dall'uso degli erbicidi. Nell'ambito dell'attività diagnostica e di consulenza tecnica, infatti, sono frequenti i casi di fitotossicità su singole piante o su intere colture provocati da un impiego improprio od errato dei diserbanti. Inoltre viene seguita e studiata, in collaborazione con altre istituzioni scientifiche, la comparsa e l'evoluzione di popolazioni di malerbe resistenti ad alcuni gruppi di erbicidi, provocata dall'utilizzo ripetuto negli anni di sostanze attive con uguale modalità d'azione.

La sezione fornisce il proprio supporto tecnico nell'ambito di gruppi di lavoro interassessorili che si occupano della contaminazione delle acque di falda superficiali e profonde da parte dei diserbanti o di usi non autorizzati degli stessi.

Un altro campo di attività riguarda l’applicazione del Reg. 1143/2014 “recante disposizioni volte a prevenire e gestire l'introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive” nel territorio Piemontese. L’introduzione di specie esotiche invasive costituisce uno dei più attuali problemi ambientali: è infatti considerata come una delle più preoccupanti cause di riduzione e di minaccia della biodiversità a livello mondiale. Maggiori informazioni sui materiali realizzati sono disponibili nella pagina del sito dell’Ambiente che coordina le attività del Gruppo di lavoro regionale.


Per ulteriori informazioni ed approfondimenti è possibile contattare:
Viola Massobrio, tel. 011-432.5217, viola.massobrio@regione.piemonte.it