Regione Piemonte - Agricoltura - Osservatorio Faunistico

In questa pagina:



Osservatorio faunistico

Introduzione

L'Osservatorio Regionale sulla fauna selvatica nasce in seno alla Direzione Agricoltura con la Deliberazione di Giunta n. 21-6685 del 22 luglio 2002. Tra i compiti dell’osservatorio figura la costituzione e gestione di una banca dati per la raccolta delle informazioni relative alla fauna selvatica; prevalentemente: censimenti, abbattimenti e immissioni di fauna da incentivazione.

Succesivamente, la Direzione Agricoltura in considerazione dell’obsolescenza del programma per la raccolta dati denominato “Ofauna”, predisposto all’epoca della costituzione dell’osservatorio, ha avviato un progetto volto allo sviluppo di una nuova piattaforma informatica residente nel web denominata “Portale Osservatorio Faunistico Regionale”.

Il nuovo portale non solo assorbe e sostituire l’attuale banca dati Ofauna (oramai in via di completa dismissione), ma persegue ulteriori obiettivi quali lo snellimento dei procedimenti legati alla raccolta dei dati e all’approvazione dei piani di prelievo, il miglioramento della comunicazione tra Regione e Istituti venatori, la ricerca della fruibilità totale del dato conservato attraverso l’implementazione di sistemi di consultazione ed esportazione multipiattaforma (qualsiasi software, qualsiasi hardware), e qualsiasi luogo dotato di connessione internet.
Il link di accesso al nuovo portale è: http://portalefaunistico.altervista.org

Come accedere al nuovo portale

L’accesso al portale segue le procedure definite dalla politica di accesso ai servizi della Regione Piemonte.

Gli Istituti faunistici, tra le cui responsabilità ai sensi della DGR n. 21-6685 del 22 luglio 2002 si annovera la trasmissione all’Osservatorio Faunistico Regionale (qui di seguito denominato POF), di tutti i dati inerenti la gestione faunistica, possono ottenere le credenziali di accesso (username e password) attraverso la presentazione del modello A comprensivo di allegato:

I moduli, completi dei dati richiesti, devono essere inviati a: 
Regione Piemonte - Direzione Agricoltura
Corso Stati Uniti, 21 - 10128 TORINO
agricoltura@cert.regione.piemonte.it (la casella PEC accetta solo comunicazioni provenienti da indirizzi PEC e CEC-PAC)

Eventuali disabilitazioni di utenti già accreditati tramite la presente procedura dovranno essere richieste utilizzando il modello D “Cancellazione accreditamento utenti POF”.

Per i dipendenti della Regione Piemonte è necessaria la sola compilazione della richiesta di accreditamento utente (Modello C “Accreditamento POF utenti regionali”); ulteriori abilitazioni ad altri Enti o privati possono essere concesse, in sola consultazione, a discrezione della Direzione Agricoltura o del Settore conservazione e gestione della fauna selvatica e acquacoltura.